27.6 C
catania
lunedì 16 luglio 2018

Migranti: assessore Palermo, da noi grande lezione all’Ue

Palermo, 16 lug. (AdnKronos) - L'assessore al Lavoro e alla Scuola del Comune di Palermo, Giovanna Marano, in rappresentanza del sindaco Leoluca Orlando, ha ricevuto questa mattina a Villa Niscemi una delegazione di circa trenta interpreti del Parlamento europeo, in questi giorni in visita a Palermo. L'incontro, che è stato occasione per discutere della Carta di Palermo, il documento approvato dalla Giunta comunale nel 2015 che ha come obiettivo l'avvio del processo culturale e politico per l'abolizione del permesso di soggiorno, ha visto la partecipazione anche dell'ex consigliere comunale Diego Juan Catalano. "La Carta di Palermo - ha dichiarato l'assessora Marano - sancisce il diritto dei popoli alla mobilità internazionale e non è un caso che abbia visto la luce in una città come la nostra, che da sempre è stata crocevia di dialogo interculturale nel Mediterraneo. Una città complessa sicuramente, con numerosi problemi di natura sociale ed economica che, tuttavia, non le hanno mai impedito di essere una città aperta. Palermo in questi anni ha dato all'Europa una grande lezione di solidale accoglienza, senza mai far sentire nessuno estraneo o rifiutato".

Padova: Meloni, chi attacca libertà stampa attacca democrazia

Roma, 16 lug. (AdnKronos) - "Piena solidarietà e vicinanza di Fratelli d'Italia al giornalista del Gazzettino Ario Gervasutti, vittima di un infame atto intimidatorio. Ci auguriamo che i responsabili siano assicurati alla giustizia perché chi attacca la libertà di stampa attacca la nostra democrazia». È quanto scrive su Twitter il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

Italia-Georgia: Mattarella, partner importante per Ue e Nato (2)

(AdnKronos) - "E siamo anche convinti -ha proseguito il Capo dello Stato- per il rapporto di partenariato intenso, crescente, di avvicinamento alla Nato che ha la Georgia. Nel recente vertice di Bruxelles l'Italia si è impegnata perchè emergesse, fosse dato atto, si sottolineasse la solida collaborazione che vi è tra Georgia e Nato e la prospettiva di avvicinamento crescente che vi è di questa collaborazione". "Sono tante ragioni di politica estera, di sicurezza, di comune prospettiva di condivisione dei valori di pace e di libertà che tengono forte il legame tra Georgia e Italia. L'Italia guarda alla Georgia come un partner ed un interlocutore affidabile e fondamentale nella regione e non posso non ricordare -ha concluso Mattarella-il comune impegno dei nostri militari in Afghanistan". Nel corso della visita di Mattarella sono stati firmati accordi tra i due Paesi in materia di cooperazione delle Forze di Polizia, cultura, salute, e tecnologia.

Italia-Georgia: Mattarella, partner importante per Ue e Nato (2)

(AdnKronos) - "E siamo anche convinti -ha proseguito il Capo dello Stato- per il rapporto di partenariato intenso, crescente, di avvicinamento alla Nato che ha la Georgia. Nel recente vertice di Bruxelles l'Italia si è impegnata perchè emergesse, fosse dato atto, si sottolineasse la solida collaborazione che vi è tra Georgia e Nato e la prospettiva di avvicinamento crescente che vi è di questa collaborazione". "Sono tante ragioni di politica estera, di sicurezza, di comune prospettiva di condivisione dei valori di pace e di libertà che tengono forte il legame tra Georgia e Italia. L'Italia guarda alla Georgia come un partner ed un interlocutore affidabile e fondamentale nella regione e non posso non ricordare -ha concluso Mattarella-il comune impegno dei nostri militari in Afghanistan". Nel corso della visita di Mattarella sono stati firmati accordi tra i due Paesi in materia di cooperazione delle Forze di Polizia, cultura, salute, e tecnologia.

Parlamento: Guerini e Gasparri restano in pole per guida Copasir e Vigilanza

Roma, 16 lug. (AdnKronos) - Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, al vertice della commissione Vigilanza Rai; Lorenzo Guerini, deputato del Pd, alla presidenza del Copasir. Continuano a rimanere alte le quotazioni dei due esponenti politici per la guida dei due organismi bicamerali, convocati per mercoledì prossimo, rispettivamente alle 9 e alle 10, dai presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico. I Gruppi parlamentari hanno rispettato il termine delle 18 di oggi entro il quale dovevano indicare alle presidenze delle Camere i membri per le due commissioni e a questo punto l'insediamento e l'elezione dei presidenti dovrebbe procedere senza intoppi, mantenendo gli accordi conclusi nei giorni scorsi. Salvo sorprese dell'ultimissima ora.

Carceri: Fico, sovraffollamento ancora non superato

Roma, 16 lug. (AdnKronos) - "Stamattina sono stato in visita al carcere di Poggioreale. Ho visto diversi reparti, alcuni oggetto di una recente ristrutturazione, altri che continuano ad avere criticità strutturali gravissime. Ho trovato una realtà che sta cercando di rinnovarsi, ma in cui tanti e forti sono ancora i problemi da affrontare e risolvere. La stagione del sovraffollamento e del degrado, alimentati anche da leggi sbagliate, non ce la siamo ancora lasciata alle spalle". Lo scrive su Facebook il presidente della Camera, Roberto Fico. "Penso che garantire la dignità delle persone detenute -aggiunge- sia un dovere basilare dello Stato. Ma lo è anche assicurare percorsi di risocializzazione e di formazione nelle carceri. Come comunità di cittadini, infatti, chiediamo certezza della pena, ma non possiamo non porci una domanda fondamentale: cosa farà il detenuto una volta scontata la pena, che persona e che cittadino sarà. Questo perché carcere e società esterna sono vasi comunicanti. E quindi sarà una persona migliore se in carcere avrà trovato la possibilità di costruire un'opportunità di riscatto e di formare o ricostruire la propria identità, seguendo per esempio percorsi di formazione o imparando un nuovo lavoro".

Carceri: Fico, sovraffollamento ancora non superato (2)

(AdnKronos) - "Al termine della visita -racconta ancora Fico- ho poi partecipato alla presentazione di un libro, scritto con lucidità ma anche con emozione da chi come volontario segue da anni la realtà di Poggioreale. Nel suo libro Antonio Mattone ci parla di questa periferia esistenziale nel cuore della città, che è Poggioreale appunto, ma questa definizione può valere per tanti altri istituti di detenzione". "Ringrazio tutti coloro che stamattina mi hanno accompagnato in questo percorso di conoscenza: la direttrice del carcere, il comandante e gli agenti della polizia penitenziaria, il vicecapo del Dipartimento amministrazione penitenziaria, i medici del poliambulatorio e i rappresentanti di associazioni e cooperative che portano avanti un lavoro prezioso in questi luoghi. E ringrazio per la forza d'animo i familiari di Giuseppe Salvia, che di Poggioreale fu vicedirettore prima di essere ucciso dalla camorra, nel 1981, reo di aver fatto semplicemente il proprio dovere. Oggi il carcere è intitolato a lui".

Terremoto: Cangini, da governo e maggioranza ancora indifferenza

Roma, 16 lug. (AdnKronos) - ?Ancora un segno di indifferenza, ancora una dimostrazione di disinteresse. Dopo che alla Camera la maggioranza ha mancato di recepire gli emendamenti di Forza Italia al decreto terremoto, oggi il governo non si è neanche presentato. Seduta sospesa, i terremotati ringraziano?. Lo scrive su Twitter il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche.

Sicilia: Governo Musumeci approva ddl su diritto allo studio

Palermo, 16 lug. (AdnKronos) - Finalmente anche la Sicilia avrà una legge sul diritto allo studio. Il governo Musumeci, infatti, ha approvato il ddl proposto dall'assessore all'Istruzione e alla Formazione professionale Roberto Lagalla. "E' stato uno dei principali obiettivi del mio governo, sin dall'insediamento - afferma il presidente della Regione Nello Musumeci -. Finalmente, dopo mesi di lavoro con l'Ufficio scolastico regionale, con i rappresentanti delle parti sociali, del corpo docente e delle consulte studentesche, siamo arrivati alla proposta di legge definitiva, attesa da oltre trent'anni. Adesso, spero che l'iter legislativo possa procedere celermente all'Ars, in modo tale che la Sicilia possa essere al passo con la quasi totalità delle altre Regioni italiane". Il disegno di legge, auspicato anche dall'Assemblea regionale e dalla competente Commissione legislativa, provvede a colmare uno storico vuoto esistente nell'ordinamento legislativo regionale. Già nel 1985, infatti, con decreto del presidente della Repubblica si delegava la Regione in materia d'istruzione. Nonostante questo, la Sicilia è rimasta, ancora oggi, una delle poche Regioni italiane a non aver approvato una legge organica sul diritto allo studio. La proposta avanzata dal governo mira a disciplinare e a garantire l'accesso agli studi a tutti i giovani siciliani, fin dalla scuola dell'infanzia, occupandosi per la prima volta dei discenti più piccoli, da 0 a 6 anni, per arrivare alla formazione degli adulti, finalizzata all'inserimento occupazionale. "Questa legge - aggiunge l'assessore Lagalla - si propone di disciplinare finalmente in una logica di continuità il percorso formativo di ogni singolo studente, attivando strumenti che facilitino il raccordo con l'istruzione superiore e con l'accesso al mondo del lavoro".

Sicilia: Governo Musumeci approva ddl su diritto allo studio (2)

(AdnKronos) - Per Lagalla è "più che mai necessario salvaguardare i diritti degli studenti, per garantire loro un percorso formativo qualitativamente adeguato e universalmente accessibile, contrastando così i dati preoccupanti e penalizzanti sulla dispersione scolastica e sul livello delle competenze dei nostri ragazzi. In questo modo, intendiamo recuperare opportunità perdute e ripristinare il ruolo centrale della conoscenza per lo sviluppo della nostra società". Il testo si compone di trentasei articoli, che disciplinano le azioni a sostegno dei vari percorsi di studio, fino al livello universitario, attraverso l'impiego di risorse regionali ed extraregionali. Il disegno di legge prevede l'istituzione della 'Consulta regionale per il diritto allo studio', come luogo di concertazione e collaborazione fra i diversi attori del sistema. Inoltre, sono previsti interventi per il contrasto della dispersione scolastica come la costituzione dell'Anagrafe scolastica regionale degli studenti, per il monitoraggio del fenomeno, nonché azioni a sostegno del prolungamento del tempo scolastico e in materia di funzionalità e sicurezza degli edifici scolastici. Inoltre il testo, nell'intento di tutelare i soggetti più deboli, grazie ad una cooperazione interistituzionale, prevede diversi interventi a sostegno delle categorie più deboli, riservando particolare cura agli studenti disabili o con difficoltà nell'apprendimento, nonché a coloro che si trovino ad affrontare il percorso scolastico in regime di ricovero ospedaliero. Per persone diversamente abili o con disturbi specifici d'apprendimento, in particolare, sono previsti accordi e protocolli d'intesa con soggetti del terzo settore e con associazioni di familiari, finalizzati a una programmazione dei servizi scolastici.

Madre Uccisa in cimitero, condannato il figlio

E' stato condannato a 30 anni di reclusione dal Gup Anna Maria Cristaldi, Angelo Fabio Matà, il 44enne accusato di avere ucciso, il 7...