SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Safilo: Ad Trocchia, 'riduzione addetti necessaria per assicurare futuro all'azienda'

11 dicembre 2019 18:20
Fonte: Adnkronos

#economia

Padova, 11 dic. (Adnkronos) - "Sono decisioni che non si prendono mai a cuor leggero, e che uno non vorrebbe mai prendere, ma ho la responsabilità di assicurare il futuro alla Safilo, e dobbiamo guardare alla realtà, e purtroppo i nostri stabilimenti italiani sono terribilmente in sovrapproduzione, rispetto ai volumi previsti dopo l'uscita dei marchi Dior e Fendi". Così l'Ad di Safilo Angelo Trocchia ha spiegato il piano di ristrutturazione dell'azienda che prevede 700 esuberi (400 a Longarone, nel bellunese, 250 a Martignacco in Friuli con la chiusura dello stabilimento, e 50 nella sede di Padova) su un totale di 2.600 in Italia. L'ad di Safilo ha quindi spiegato che l'uscita dei due marchi Dior e Fendi comporta una calo di ricavi per 200 milioni di euro: "Abbiamo già internalizzato altre produzioni, ma il problema è che in questo momento non ci sono licenze del lusso sul mercato che possano compensare questi cali di produzione, e questa decisione di ristrutturare è vitale se vogliamo assicurare un futuro allo Safilo. Ho già detto che Safilo ha alle spalle 150 anni di storia, e vorrei che ne avesse altri 150 in futuro", ha sottolineato. L'ad di Safilo ha quindi spiegato "Subito dopo la decisione del Cda di ieri ho incontrato i sindacati per comunicare loro il piano e sono assolutamente disponibile a sedermi al tavolo da subito e per tutti i prossimi giorni, per tutto il tempo necessario, per affrontare insieme questa situazione nel migliore dei modi". Quindi, Trocchia ha sottolineato che "Nello stabilimento di Longarone ci sono addetti che da oltre 20 anni producono occhiali con il marchio Dior, credo che la loro professionalità non debba andare perduta, per questo spero ci possa essere un confronto, anche con il sindaco, e le parti sociali, per trovare delle soluzioni di ricollocazione nella Valle", ed il riferimento anche se non detto esplicitamente va ovviamente anche alla Luxottica.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
x

ATTENZIONE