SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Musei: diventa realtà 'Uffizi diffusi', partono 5 mostre in altrettanti comuni toscani

22 giugno 2021 13:07
Fonte: Adnkronos

#cultura, mostre

Firenze, 22 giu. - (Adnkronos) - Diventa realtà "Uffizi diffusi", il progetto promosso dalle Gallerie degli Uffizi di Firenze per valorizzare il proprio ricco patrimonio artistico meno conosciuto e allo stesso tempo promuovendo i cosiddetti centri minori con i loro piccoli musei periferici. Fondazione Cr Firenze e il grande museo lanciano così "Terre degli Uffizi", che si concretizza subito in cinque mostre, che interessano sia le celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri che il legame tra il territorio e le collezioni delle Gallerie. Poppi (Arezzo) ospiterà "Nel segno di Dante", nel Castello dei conti Guidi, dal 17 luglio al 30 novembre 2021. San Godenzo (Firenze) presenterà "Dante Alighieri e Andrea del Castagno tornano a San Godenzo", nel Centro visita del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, dal 26 luglio al 5 settembre 2021. Anghiari (Arezzo) illustrerà "La civiltà delle armi e le Corti del Rinascimento" nel Museo della Battaglia di Anghiari dal 12 agosto al 6 gennaio 2022. Montespertoli (Firenze) proporrà "Pittori giotteschi in Valdelsa" al Museo di Arte Sacra di San Piero in Mercato dal 25 settembre al 10 dicembre 2021. Infine a Castiglion Fiorentino (Arezzo) troverà spazio la rassegna "L'ultimo sigillo. Le Stimmate di San Francesco a La Verna dalle collezioni delle Gallerie degli Uffizi", presso la Pinacoteca comunale dal 2 ottobre al 6 gennaio 2022. Fondazione Cr Firenze e Gallerie degli Uffizi hanno stipulato un protocollo di intesa della durata quinquennale. Le Gallerie degli Uffizi, nell'ambito della loro attività di promozione e diffusione del patrimonio, con "Terre degli Uffizi", ha spiegato il direttore Eike Schmidt, hanno deciso di dare avvio "a iniziative di rigenerazione dei centri meno noti del territorio concentrandosi sull'arte e sulla storia locale, così da attrarre un pubblico ampio e variegato tramite progetti diversificati". A sua volta, Fondazione Cr Firenze, come ha sottolineato il presidente Luigi Salvadori, "intende proseguire il programma di valorizzazione dei piccoli musei del territorio nei quali sono avvenuti interventi di restauro e di nuovi allestimenti e sono stati editi cataloghi scientifici con lo scopo di far conoscere e offrire una nuova narrazione del patrimonio storico artistico diffuso nel territorio".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE