SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Milano: Sogemi, collaboriamo con autorità, impegnati in rilancio ortomercato

19 novembre 2019 17:37
Fonte: Adnkronos

#cronaca

Milano, 19 nov. (Adnkronos) - Sogemi "ha fornito e continua a fornire alle autorità ogni utile supporto e collaborazione e mantiene un atteggiamento prudente in ogni valutazione e commento di tale situazione". E' quanto si spiega da Sogemi, società partecipata dal Comune di Milano che gestisce l'ortomercato cittadino, dopo l'arresto di Stefano Zani, ex dg della società, arrestato dalla polizia per corruzione nell'inchiesta sulle 'regalie' in cambio di commesse all'ortomercato di Milano. "Il presidente Ferrero -si spiega- ha dichiarato il suo profondo rammarico per la vicenda in oggetto ricordando che da ormai tre anni la società e l'azionista Comune di Milano sono impegnati in un intenso sforzo di rilancio del Mercato Agroalimentare e di cambiamento dell'assetto organizzativo e operativo. Tali vicende comporteranno un ulteriore sforzo al fine di associare al mercato la necessaria immagine di trasparenza e legalità del proprio operato". Dalla società si ricorda che lo scorso 4 dicembre la Questura di Milano aveva già notificato a Zani un'informazione di garanzia e che "l'attuale provvedimento sembra da ricollegarsi all'avanzamento delle indagini ad oggi ancora nelle fasi preliminari. Per quanto a conoscenza della società il direttore risulta indagato per atti e comportamenti personali e che non comportano responsabilità o coinvolgimento della società". In ogni caso "già dalla fine dello scorso anno Sogemi, in attesa del completamento del lavoro delle autorità competenti, aveva posto in essere alcune azioni organizzative al fine di tutelare i propri interessi, la propria immagine e la propria integrità patrimoniale provvedendo a ridefinire e circoscrivere le responsabilità del direttore per evitare l'insorgere di qualsiasi potenziale conflitto di interessi o intralcio alla attività giudiziaria".

 
 
 
 
x

ATTENZIONE