SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Milano: De Corato, 'invasa da droga, non fa più scalpore trovare tracce in bimbi'

27 settembre 2020 18:59
Fonte: Adnkronos

#cronaca

Milano, 27 set. (Adnkronos) - "L'arresto, venerdì pomeriggio, di un operaio albanese che nascondeva in casa 21 chili di cocaina effettuato dalla Polizia di Stato, che ringrazio, riporta all'attenzione di tutti la gravità del fenomeno dello spaccio di stupefacenti che attanaglia Milano e la Lombardia. Il capoluogo lombardo è invaso da tonnellate di droga che la criminalità vende senza scrupoli anche ai giovanissimi. Un fenomeno così diffuso da non destare quasi più scalpore, purtroppo, il ritrovamento di tracce di stupefacenti nelle urine di bambini in tenerissima età". Lo afferma Riccardo De Corato, assessore lombardo alla Sicurezza, immigrazione e polizia locale. "In questo contesto, la criminalità albanese si conferma specializzata nel traffico di droga, come illustrano i dati dei continui arresti di pusher provenienti dall'Albania: soltanto due settimane fa gli agenti del Commissariato Comasina ne hanno arrestati tre, ma l'elenco continua ad allungarsi", aggiunge. "Secondo i dati di Orim-Eupolis, i clandestini albanesi presenti in Lombardia sono 9.690, 3.060 dei quali solo a Milano. Si tratta della prima nazionalità per numero tra quelle dell'est Europa e della seconda nella classifica generale, preceduta solo dagli irregolari marocchini: 10.440 sull'intero territorio regionale, 3.490 nel capoluogo. I pusher albanesi vanno arrestati e, una volta scontata la pena, rimpatriati immediatamente", conclude De Corato.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE