SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Milano: De Corato, 'delinquenza straniera la fa da padrona, servono rimpatri'

13 agosto 2020 18:42
Fonte: Adnkronos

#cronaca

Milano, 13 ago. (Adnkronos) - "Ancora un delinquente irregolare arrestato a Sesto San Giovanni. Sono sempre più numerosi i casi di clandestini finiti in manette a Milano per aver commesso i reati più odiosi, come aggressioni, risse, violenze e come in questo caso furti". Così l'ex vice sindaco di Milano ed assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia Locale, Riccardo De Corato in merito all' arresto da parte dei carabinieri avvenuto a Sesto San Giovanni, comune alle porte di Milano, di un cittadino di origine tunisina di 44 anni, accusato di vari furti eseguiti ai danni di anziane, tutti nell'ultimo mese. "La delinquenza extracomunitaria in particolar modo quella compiuta da irregolari, ormai, a Milano la fa da padrona! Se non dovessero bastare i continui arresti, per capirlo, è sufficiente guardare le presenze nel carcere di San Vittore: su 868 detenuti, 564 (il 65%) sono stranieri. Di fronte a questi numeri ed ai continui arresti, ribadisco la necessità di intervenire in maniera concreta, magari iniziando con un rigoroso piano di rimpatri", aggiunge. "A tal proposito torno a parlare di Via Corelli: l'apertura del centro, ormai ultimato da mesi, sarebbe dovuta avvenire ai primi di marzo 2020. Ad oggi è ancora tutto fermo. Ci piacerebbe sapere dall'ex prefetto di Milano e ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che presenzierà tra pochi giorni al Comitato per la sicurezza a Milano, cosa si stia aspettando ad inaugurare la struttura oggi più che mai necessaria per eseguire i rimpatri", conclude De Corato.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE