SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Lombardia: taxi in bacino aeroporti, studio su sistema di prenotazione

05 dicembre 2019 22:05
Fonte: Adnkronos

#cronaca

Milano, 5 dic. (Adnkronos) - La commissione Territorio del Consiglio regionale della Lombardia "è pronta ad approfondire e valutare la possibilità di introdurre modifiche al regolamento regionale dei taxi nel bacino aeroportuale lombardo, affinché, alla luce anche delle esperienze e delle opportunità già contenute negli analoghi regolamenti di altre regioni italiane, possa essere consentita e facilitata la prenotazione nelle aree aeroportuali, migliorando così e rendendo più agevole e fruibile il servizio taxi per gli utenti”. Ad annunciarlo sono la presidente della commissione regionale Territorio Claudia Carzeri (Forza Italia) e il vice presidente Andrea Monti (Lega), dopo la visita che la commissione ha tenuto questa mattina a Linate con i vertici Sea per approfondire l'impatto e i possibili sviluppi del Bridge di Linate, con particolare attenzione ai volumi di traffico e alle prospettive di crescita del sistema aeroportuale. Nel corso dell'audizione con i vertici Sea richiesta dagli esponenti del Partito Democratico, è emerso infatti come nei tre mesi di chiusura dell'aeroporto milanese il servizio taxi abbia evidenziato alcune criticità in rapporto al significativo aumento del numero di utenti, con frequenti e lunghe code di persone in attesa di reperire un mezzo disponibile. “Il bridge è andato bene per l'aeroporto di Malpensa, non altrettanto per il territorio: l'inquinamento acustico e ambientale e il congestionamento dell'area che gravita su Malpensa sono problemi irrisolti che nei tre mesi di chiusura di Linate si sono ulteriormente aggravati, mettendo in crisi città importanti come Gallarate e Busto Arsizio –ha sottolineato Samuele Astuti (Pd)- è indispensabile un Piano d'Area che tenga conto anche delle carenze infrastrutturali del territorio e auspichiamo che quanto prima la Regione prenda in esame e affronti in modo serio e approfondito la questione”.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE