SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Latina: ordinanza arresti, ‘omicidio 2010 commesso per agevolare clan mafioso'

22 febbraio 2021 11:40
Fonte: Adnkronos

#cronaca

Roma, 22 feb. (Adnkronos) - “Si ritengono sussistenti gravi indizi per affermare che l'omicidio di Massimiliano Moro è stato commesso al fine di agevolare l'associazione di stampo mafioso Ciarelli-Di Silvio, costituendo il delitto una chiara azione ritorsiva nei confronti della persona che era ritenuta una dei responsabili dell'agguato subito da Carmine Ciarelli, allo scopo di affermare il proprio potere in ordine ai traffici illeciti sul territorio di Latina rispetto ai gruppi criminali antagonisti, costituiti da soggetti ‘gaggi', vale a dire non di etnia rom”. Lo scrive il gip di Roma Francesco Patrone nell'ordinanza di misura cautelare con cui ha disposto i 4 arresti eseguiti oggi dalla Squadra Mobile di Latina, con il coordinamento del procuratore aggiunto alla Dda di Roma Ilaria Calò al termine delle indagini sull'omicidio di Massimiliano Moro avvenuto a Latina la sera del 25 gennaio 2010 nell'ambito della cosiddetta ‘guerra criminale pontina'. “Appare dominante il rilievo attribuito alla forza di intimidazione costantemente dimostrata dal sodalizio - scrive il gip - capace di sottomettere persone provenienti dalle più diverse categorie e strati sociali della popolazione di Latina, fra cui semplici cittadini, commercianti, piccoli imprenditori professionisti; forza di intimidazione che non necessariamente promana da specifici atti di violenza, tanto che spesso bastava spendere semplicemente il nome del clan dei Di Silvio (evidentemente dotato di straordinaria forza evocatrice) per raggiungere gli obiettivi perseguiti”.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE