SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

A Catania il battesimo di "Italia Viva" che incorona Sammartino leader Siciliano

di :: 16 novembre 2019 11:13

matteo renzi

Matteo Renzi

Oggi pomeriggio il grande ritorno di Matteo Renzi a Catania, questa volta nelle vesti di fondatore di Italia Viva, il movimento lanciato a livello nazionale. La convention in programma per le ore 16 alle Ciminiere, è stata organizzata dal deputato Luca Sammartino, l’occasione che di fatto incorona proprio il deputato regionale a leader siciliano del partito. Ma a quanto pare, lo stesso, in accoppiata con la senatrice Valeria Sudano, non saranno gli unici big. Da dietro le quinte a guardare, ci sarebbe anche l'ex governatore siciliano Raffaele Lombardo.

Intanto Matteo Renzi, in un intervista rilasciata a LiveSicilia, anticipa che il suo partito avra' tre anni di tempo per radicare Italia viva in Sicilia, e poi esprimere un candidato alla presidenza della regione.

"Mi sembra che Italia viva in Sicilia sia partita molto bene, sia all'Ars dove e' nato un nuovo gruppo, sia al consiglio comunale di Palermo, sia in altri Comuni dove si formeranno presto nuovi gruppi. Per non parlare delle persone, della societa' civile che si e' subito interessata al nostro progetto. Qui, in Sicilia, abbiamo perso il referendum. Qui, in Sicilia, torneremo a vincere", dice Renzi.

Tra gli argomenti che stanno a cuore dell'ex presidente del consiglio, c'è anche lo sblocco delle opere pubbliche. In un intervista rilasciata al Giornale di Sicilia, sottolinea che tra gli impegni del suo partito c'e anche il supporto all'attuale Governo: "Lottiamo per evitare l'aumento dell'Iva, per evitare i microbalzelli, per evitare il blocco dei cantieri. Basta con le fake news: noi lavoriamo per salvare il Governo. E soprattutto per aiutare gli italiani. Chi vuole aumentare le tasse fa il male del Governo, chi lotta per evitarlo, aiuta gli italiani". "Se questa legislatura riuscira' a eleggere il successore del presidente Mattarella? Secondo me si' - replica Renzi -. Sara' un presidente europeista, garante supremo dei valori costituzionali. Non un presidente espressione di chi vuole i pieni poteri per uscite dall'Euro. O per avvicinarsi alla Russia".

Per l'ex premier non arrivera' una spallata definitiva all'esecutivo da un'eventuale sconfitta del centrosinistra in Emilia Romagna e Calabria "per due motivi. Il primo e' perche' le regionali sono regionali. Bisogna smettere di considerare tutto come un sondaggio nazionale. Il secondo e' perche' in Emilia Romagna vincera' Stefano Bonaccini. L'importante e' lasciar fare agli emiliano romagnoli, loro sanno come fare". "Soddisfatti dall legge di bilancio? Se guardo il bicchiere mezzo pieno: bene aver evitato aumenti Iva e tasse su cellulare e gasolio. Bene anche fondi su famiglia e sanita'. Bicchiere mezzo vuoto: ancora troppi microbalzelli. 

Potrebbe interessarti

 
 
 
 
x

ATTENZIONE