SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Petrolio: Gros (Ceps), 'livello attuale favorevole all'Europa'

13 agosto 2020 14:39

#economia, energia

Roma, 13 ago. (Adnkronos) - "L'attuale andamento del prezzo del petrolio", che si aggira intorno ai 40-45 dollari al barile, "è favorevole all'Europa. Per l'Ue che importa il greggio un andamento dei prezzi basso è positivo, i consumatori ci guadagnano. Certo gli esportatori perdono ma questo ha un effetto transitorio". Il prezzo del petrolio, poi, "non è talmente basso da mettere a rischio gli investimenti del settore" . Ad affermarlo all'Adnkronos è Daniel Gros, l'economista tedesco e direttore del Ceps, think tank sulle politiche europee. Il livello attuale, sottolinea Gros, "non è talmente più basso" rispetto a quello della crisi tra il 2014 e il 2016 e quindi "non dovrebbe mettere a rischio gli investimenti del settore. Certamente negli Stati Uniti alcuni investimenti saranno bloccati ma in Europa, in cui ci sono relativamente pochi investimenti, non ci dovrebbero essere ripercussioni negative". Poi, aggiunge Gros commentando le stime dell'Agenzia internazionale dell'Energia (Aie) che ha abbassato le previsioni sulla domanda mondiale di petrolio per il 2020 e il 2021 a causa della persistente debolezza del settore dei trasporti, "se guardiamo in una prospettiva di 50 anni non dovrebbe fare la differenza un o due anni con consumi più bassi. Per cui non guarderei a quest'anno in cui la domanda è stata più debole ma guarderei in prospettiva. Certo il trend vede un calo dei consumi in Europa e negli Stati Uniti ma in Cina e in Asia i consumi ripartiranno", spiega l'economista tedesco.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE