SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Iran: Azione civile, 'sgomento per rischio guerra, in Italia dibattito provinciale'

18 gennaio 2020 09:04

#cronaca

Palermo, 18 gen. (Adnkronos) - Azione Civile e il suo presidente Antonio Ingroia "guardano con sgomento e angoscia alle notizie di queste settimane provenienti da Nord Africa e Medio Oriente che vedono materializzarsi il rischio di guerra ed instabilità mondiali". "Davanti a tutto questo è surreale e assurdamente provinciale il dibattito e le risposte politiche nel nostro Paese - si legge in una nota - L'Italia è pienamente coinvolta in questi scenari di guerra. Per la partecipazione alla Nato, braccio armato dell'imperialismo USA, e a missioni militari in Libia, Iraq, Turchia, Niger ed altri". "Per gli accordi e interessi economici con Egitto, Turchia, Libia, Iraq ed altri - si legge ancora - Per la presenza di basi militari USA e Nato sul proprio territorio, da Camp Darby a Sigonella alla Niscemi del MUOS. Per le armi vendute a Turchia, Arabia Saudita e altri". "Occorre uscire dalla spirale che la guerra totale e il militarismo innescano a favore di interessi geopolitici ed economici di grandi potenze e di immensi interessi capitalistici. Non è più accettabile che tutto questo prosegua! - si legge - Azione Civile sosterrà ogni voce contro la guerra e i giochi di potere di “politici” inginocchiati ad interessi economici crudeli e criminali". Azione Civile chiama a gran voce ad una mobilitazione generale.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE