SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Esplode deposito fuochi d'artificio, 5 morti

20 novembre 2019 22:29

#cronaca

Palermo, 20 nov. (Adnkronos) - Una esplosione è avvenuta in un deposito di fuochi d'artificio e polveri piriche a Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese. Le vittime sono5. Uno dei due dispersi nell'esplosione è stato recuperato. Ci sono diversi feriti con gravi ustioni trasportati negli ospedali cittadini, a Palermo e a Catania. Una delle vittime è una donna di 71 anni, moglie del titolare. Nonostante fosse gravemente ustionato su tutto il corpo, il figlio ha provato a salvare la madre, ma senza riuscirci. L'anziana donna, Venera Mazzeo, è morta per le ustioni riportate. E' quanto ha raccontato il marito parlando, come apprende l'Adnkronos, con gli inquirenti che lo hanno ascoltato. Il ragazzo è ricoverato in gravissime condizioni in ospedale a Palermo, nel reparto grandi ustionati. I medici stanno tentando di salvarlo. Le persone sono tenute a distanza dal luogo dell'esplosione dove ci sono ancora fiamme che i vigili del fuoco stanno spegnendo. La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), come apprende l'Adnkronos, ha aperto un'inchiesta per strage. Sul posto il pm De Micheli, coordinato dal procuratore capo Emanuele Crescenti. "Aspettiamo sul luogo del disastro il Genio militare, perché ci sono ancora esplosivi non esplosi, anche se la situazione è sotto controllo", ha fatto sapere Crescenti. Sono sedici in tutto gli stabili nel deposito di fuochi d'artificio. E al momento gli inquirenti non possono ancora intervenire perché gli stabili vanno messi in sicurezza. "C'è stato una sorta di effetto domino", spiega ancora il . Crescenti fa sapere inoltre che c'erano dei lavori di saldatura in corso poco prima della esplosione: "C'erano degli operai di una ditta esterna che stavano facendo lavori di saldatura", si limita a dire. Ma sono diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti. "Seguo con dolore e apprensione le notizie che arrivano da Barcellona P. di Gotto. Esprimo vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime. Potenziare la sicurezza sul lavoro è un mio obiettivo primario: presto sarà operativa la patente a punti che premia le aziende virtuose". Così su Twitter il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo. "Esprimo il mio cordoglio personale alle famiglie delle vittime dell'esplosione avvenuta oggi pomeriggio a Barcellona Pozzo di Gotto. Esplosione in cui hanno perso la vita tre persone che lavoravano nel deposito di fuochi d'artificio. Un altro lavoratore è stato trovato vivo dai vigili del fuoco, mentre un altro risulta ancora disperso", dice il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, che aggiunge: "Un ringraziamento ai vigili del fuoco e alle forze dell'ordine che stanno operando sul luogo dell'incidente alla ricerca di eventuali feriti e per ricostruire la dinamica dello scoppio". "E' una tragedia per tutta la nostra comunità. Conosco la famiglia che diverse volte ha partecipato alla vita cittadina per le feste con i fuochi d'artificio. Quando ci sono vittime c'è sempre un grande rammarico". Lo dice il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto Roberto Materia.

 
 
 
 
x

ATTENZIONE