SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Covid-19: 76 sindaci siciliani scrivono al governatore Nello Musumeci

di :: 27 marzo 2020 14:31

nello musumeci

nello musumeci

"Quotidianamente noi sindaci siamo costretti a convivere con problematiche enormi. È opportuno che le autorità competenti siano informate per i provvedimenti da adottare". E' un passaggio della lettera inviata da 76 sindaci siciliani al governatore Nello Musumeci, all'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, e al prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, per fronteggiate l'emergenza Coronavirus. "Appare evidente specificare - aggiungono - che ciò che si sta verificando, in modo particolare nella nostra provincia di Messina, evidenzia come la diffusione del Covid-19 stia avvenendo principalmente all'interno di strutture sanitarie o similari per poi conseguentemente diffondersi nei nostri territori. Ciò non può e non deve essere sottovalutato anche alla luce delle criticità che noi sindaci abbiamo evidenziato più volte, ma senza alcun riscontro". Nella missiva si definisce "quanto mai indispensabile disporre: un coordinamento, che possa prevedere anche l'eventuale presenza di una minima rappresentanza dei sindaci, tamponi per chi opera in prima linea, risolvere le criticità". Il documento, sottolineano i firmatari, "vuole essere a supporto della gestione dell'emergenza senza alcun spirito di polemica, ma solo al fine di supportare al meglio gli organi preposti".

Intanto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha inviato a Troina il responsabile del Comitato per l'emergenza Covid-19 in Sicilia, Antonio Candela, e il direttore scientifico dell'Istituto Neurolesi 'Bonino Pulejo', Dino Bramanti, per monitorare e coordinare ulteriori azioni di prevenzione e contenimento del contagio da Coronavirus. Intanto, il presidente della Regione, Nello Musumeci, è in costante contatto con il sindaco della cittadina ennese, Fabio Venezia, che ieri aveva chiesto l'invio dell'esercito per presidiare il paese, con il quale non si è esclusa l'ipotesi di dichiarare Troina 'zona rossa'. Tale eventuale decisione verrà assunta dopo la relazione degli esperti e in seguito ai risultati sui nuovi tamponi effettuati. All'Irccs di Troina sono ricoverati circa 160 disabili, 20 dei quali già contagiati e molti altri, con gravi sintomi, in attesa dei tamponi di conferma. Per la loro assistenza, 24 ore su 24, sono impiegati circa 130 operatori tra medici, infermieri e altro personale. Tredici dipendenti sono rimasti contagiati e per altri 36 si attendono i risultati. Nei giorni scorsi, la Regione Siciliana ha già nominato Giuseppe Murolo, dirigente dell'assessorato alla Salute, quale commissario regionale per l'emergenza sanitaria presso l'Istituto Oasi Maria Santissima di Troina, dove si sono registrati casi di contagio.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE