SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Corruzione nei rifiuti,
arrestati dirigente e 2 imprenditori

di :: 07 agosto 2020 08:33

dia

dia

Due imprenditori del settore dei rifiuti e il direttore tecnico della discarica palermitana di Bellolampo sono stati arrestati in flagranza per corruzione aggravata. Gli agenti della Direzione investigativa antimafia di Palermo sono entrati in azione nel momento in cui uno dei due imprenditori, Emanuele Gaetano Caruso, 53enne originario di Paterno', avrebbe consegnato al direttore tecnico della discarica, il 62enne Vincenzo Bonanno, una busta con cinquemila euro in contanti, mentre una successiva perquisizione in un'auto ha portato alla scoperta di altri 13.250 euro.

La terza persona in arresto e' Daniela Pisasale, 45enne di Siracusa, ma residente a Catania, titolare di diverse societa' operanti nel campo del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti: la donna e' infatti rappresentante della Realizzazioni e Montaggi srl e amministratore unico della Ecoambiente Italia srl, entrambe con sede a Siracusa. Il denaro e' stato sequestrato e i tre sono finiti in carcere. L'arresto dei tre nasce da una indagine della Dia, con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, sugli interessi della mafia nel ciclo dei rifiuti: la discarica di Bellolampo, gestita dalla societa' partecipata del Comune Rap, e' stata definita dalla commissione regionale Antimafia "simbolo della crisi rifiuti in Sicilia".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE