SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Salva l'ortopedia di Bronte

di :: 23 ottobre 2019 20:04

ospedale bronte

Ospedale Bronte

Salva l’Ortopedia dell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte. La notizia è ufficiale ed a renderla pubblica è stato lo stesso direttore generale dell’Asp, Maurizio Lanza durante il vertice tenuto martedì sera a Catania con i sindaci dei Comuni di Paternò, Biancavilla, Bronte e Maletto. E per Bronte all’incontro hanno partecipato il sindaco Graziano Calanna e l’assessore Ernesto Di Francesco, che da tempo chiedono all’Asp di mantenere il reparto di Ortopedia di Bronte. L’allarme che il reparto potesse chiudere era scattato soprattutto quando il primario, il dr. Antonio Nicoletti, ha annunciato che presto sarebbe andato in pensione e che, vista la carenza di medici ortopedici, a Bronte non sarebbe stato più possibile garantire il servizio. Servizio che per il territorio è particolarmente utile, come dimostrano i numeri e l’efficacia degli interventi che l’intera equipe del dr Nicoletti è stata in grado di garantire negli ultimi anni.

Per questo il sindaco, Graziano Calanna, in tutte le occasioni, ha sempre ribadito che l’ospedale di Bronte mai avrebbe potuto fare a meno dell’Ortopedia. “Finalmente il problema è stato risolto. – afferma l’assessore alle Politiche sanitarie del Comune di Bronte, Ernesto Di Francesco – Dall’Asp abbiamo avuto l’ufficialità che l’Ortopedia rimane. Presto l’Asp provvederà a pubblicare il concorso per il nuovo primario, ma nell’attesa stipulerà una convenzione con la clinica Ortopedica del Policlinico di Catania, per garantire la presenza dei medici in reparto”.

Ma non solo. Durante il vertice il direttore generale dell’Asp ha annunciato che il medico ed il tecnico di Radiologia, in servizio presso il Poliambulatorio, anche loro prossimi alla pensione, verranno sostituiti, garantendola continuità del servizio e che l’ambulatorio di Pneumologia sarà ripristinato, mentre quello di Cardiologia potenziato. “In qualità di rappresentante dell’Osservatorio dei sindaci del territorio a difesa dell’ospedale – ha commentato particolarmente soddisfatto il sindaco Graziano Calanna – ringrazio il direttore generale Maurizio Lanza che conferma non soltanto la sinergia con le Amministrazioni locali, ma di non trascurare il nostro ospedale".

“Ottimo anche il potenziamento del Poliambulatorio. Pneumologia e Cardiologia sono importanti. In particolare l’infarto è una delle principali cause di mortalità ed è bene non solo prevenire, ma anche avere uomini e mezzi per intervenire con urgenza in ospedale in caso di emergenza. Noi in ospedale abbiamo un ottimo cardiologo, il dr Laudani, e potenziare la Cardiologia garantirà al territorio la necessaria assistenza”.

All'incontro, era presente anche il Sindaco di Maletto, Giuseppe De Luca, "intervenuto più volte sia sulla tematica dibattuto che su altre rilevanti problematiche afferenti il Presidio Ospedaliero di Bronte".

 

 
 
 
 
x

ATTENZIONE