SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Vaccino Pfizer, a regime da giorno 8 aprile

di :: 03 aprile 2021 14:30

vaccino pfizer

Vaccino Pfizer

Saranno di nuovo a regime da giorno 8 aprile, con l'arrivo delle nuove dosi vaccinali Pfizer, le prenotazioni per la somministrazione dei vaccini agli anziani oltre gli 80 anni di età e ai soggetti fragili. Lo comunica una nota dell'assessorato per la Salute della Regione Siciliana. Proseguono intanto le prenotazioni per tutti i cittadini compresi nella fascia di età dai 70 ai 79 anni, per gli insegnanti e per chi lavora nel mondo della scuola. La prenotazione avviene attraverso la piattaforma della struttura commissariale nazionale, gestita da Poste Italiane: prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, o il portale regionale www.siciliacoronavirus.it.

Oltre alla modalità online, è a disposizione degli utenti il call center dedicato - telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi) - attraverso i 687 sportelli ATM Postamat e tramite il canale costituito dai portalettere di Poste Italiane che possono inserire in agenda gli appuntamenti richiesti dai cittadini appartenenti alla categoria interessata. In caso di difficoltà o errori nella prenotazione, questa potrà essere richiesta inviando un'email all' Asp territorialmente competente, ai seguenti indirizzi di posta elettronica: Agrigento (vaccini.covid@aspag.it); Caltanissetta (vaccinazioniaspcaltanissetta@asp.cl.it); Catania (vaccino.covid@aspct.it); Enna (comunicazioni.vaccinicovid@asp.enna.it); Messina (prenotazioni.anomalie@asp.messina.it); Palermo (help.vaccinifiera@asppalermo.org); Ragusa (team.helpcittadino.vaccini@asp.rg.it); Siracusa (vaccinazionecovid@asp.sr.it); Trapani (vaccinicovid@asptrapani.it). Si ricorda che il vaccino è gratuito e non è obbligatorio.

Intanto in Italia gli over80 che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino sono poco meno di un milione e 400 mila, il 30,2% degli appartenenti a questa fascia d'eta'; piu' della meta' (il 56,75%) ha ricevuto solo la prima dose mentre il restante 43,24% e' ancora in attesa della prima. E' quanto emerge dall'ultimo report settimanale del governo. La percentuale maggiore di vaccinati con entrambe le dosi (53,86%) si registra nella provincia autonoma di Trento, la piu' bassa (11,45%) in Sardegna. Dopo Trento in graduatoria figurano la provincia autonoma di Bolzano (48,39%), Molise (46,79%), Basilicata (40,95%), Marche (40,14%), Emilia Romagna (38,38%), Piemonte (35,78%), Lazio (35,39%), Friuli Venezia Giulia (33,94%), Campania (33,76%), Liguria (33,02%), Valle d'Aosta (30,64%), Abruzzo (28,81%), Veneto (28,36%), Puglia (27,90%), Lombardia (26,64%), Sicilia (25,94%), Umbria (23,02%), Calabria (21,42%) e Toscana (19,77%). Nella fascia d'eta' 70-79 anni, a ricevere entrambe le dosi di vaccino e' stato solo l'1,87% mentre la prima dose e' stata somministrata all'11,11%; percentuali decisamente piu' elevate tra gli ospiti delle Rsa, dove a ricevere entrambe le dosi e' stato sin

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE