SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Vaccini: Anm Catania, "completare la somministrazione dei magistrati"

di :: 15 marzo 2021 17:21

vaccino

vaccino

"L'improvvisa interruzione della campagna vaccinale" per "i lavoratori del comparto giudizario", dopo "la modifica delle linee guida del Piano strategico" decise dal governo, a Catania, dove era già iniziata, ha creato "una grave disparità di trattamento all'interno della stessa categoria". Lo segnala l'Anm di Catania in una lettera aperta all'assessore regionale alla Sanità sottolineando nel Distretto "alcuni lavoratori sono stati già vaccinati e altri no, ledendo in tal modo le legittime aspettative di chi aveva già ricevuto la chiamata per la somministrazione del vaccino da parte dell'Asp competente". Il presidente dell'Anm di Catania, Antongiulio Maggiore, e il segretario dell'associazione, Antonino Fanara, auspicano che "le operazioni di vaccinazione per i lavoratori del comparto giustizia nel distretto giudiziario di Catania possano completarsi secondo il calendario programmato".

L'Anm sottolinea che "non si intende discutere le scelte che spettano all'Autorità politica", ma che si vuole invece "evidenziare come nel distretto di Catania la campagna di vaccinazione a favore dei lavoratori del comparto giustizia è già stata avviata e molti, tra magistrati e personale amministrativo, sono stati già vaccinati". "Nello stesso ambito lavorativo, quindi - sottolinea l'Anm di Catania - interagiranno soggetti già vaccinati e soggetti che saranno probabilmente vaccinati con la prima dose non prima di tre mesi, senza che questo corrisponda ad una scelta razionale". "Auspichiamo, pertanto - conclude la lettera - che le operazioni di vaccinazione per i lavoratori del comparto giustizia nel distretto giudiziario di Catania possano completarsi secondo il calendario programmato, in aderenza, del resto, alle dichiarazioni del Presidente della Regione, Nello Musumeci, secondo cui la Regione siciliana si sarebbe adeguata al nuovo piano vaccinale, dopo avere completato le prenotazioni già attive sui servizi essenziali".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE