SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Servizi sociali,  consegnati attestati a 79 partecipanti a misure di inserimento al lavoro

 

di :: 22 ottobre 2019 17:40

Servizi sociali,  consegnati attestati a 79 partecipanti a misure di [...]

Settantanove tirocinanti hanno portato a termine con successo le attività semestrali previste dal progetto “Servizio di Pronto intervento sociale. Percorsi di orientamento al lavoro” finanziato con la legge 328 del 2000 dal Distretto socio-sanitario 16, capofila il Comune di Catania. Gli attestati dei percorsi formativi sono stati consegnati, nel Palazzo della Cultura, dal sindaco Salvo Pogliese e dall'assessore ai Servizi sociali, Giuseppe Lombardo, insieme alla direttrice del Centro per l’impiego di Catania, Salvatrice Rizzo, e a Fabrizio Sigona, presidente del consorzio “Il Nodo” capofila dell'Ati (associazione temporanea di imprese) affidataria del progetto con la cooperativa partner “Prospettiva”.

Erano presenti all'incontro anche il responsabile del programma, Remo Palermo del Centro per l’impiego, e la referente del distretto sociosanitario n. 16, Giusy Delfa. Il programma integrato di interventi è realizzato anche in attuazione dei piani di zona, previsti dalla legge 328/2000, che mirano all'inserimento lavorativo di persone in condizioni di disagio, e a rischio di esclusione, promuovendo anche la responsabilità sociale della comunità locale e delle imprese. Il sindaco Pogliese si è complimentato con “quanti hanno raggiunto, con impegno, un traguardo che rappresenta un primo importante passo verso il mondo del lavoro, come confermato dalla stipula dei primi contratti con aziende del territorio”.

“Oggi si completa un primo percorso – ha sottolineato l'assessore Lombardo – con 79 tirocinanti, 30 dei quali hanno lavorato in direzioni e strutture comunali come la villa Bellini, con attività di giardinaggio, pulizia e cura del verde. Il comune si è reso protagonista di una azione di inserimento nel mondo lavorativo fondamentale in un momento storico di grande difficoltà. Questi attestati hanno inoltre un valore formativo che si traduce in crediti utili per poter accedere a sbocchi lavorativi adeguati alle competenze acquisite. Siamo pronti ad avviare altri 70 tirocini con la misura del pronto intervento sociale, senza dimenticare che abbiamo già programmato, e a breve la metteremo in campo, una misura di tirocini che riguarda gli utenti dell'agenzia sociale per la casa per favorire un primo percorso di autonomia abitativa. Nei primi mesi del 2020 avvieremo anche i tirocini del Pon inclusione che permetteranno anche ai titolari di carta rei ovvero di reddito minimo di inserimento l'accesso a percorsi formativi e di orientamento al lavoro”.

 
 
 
 
x

ATTENZIONE