SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Sassi contro la polizia a Librino

di :: 13 aprile 2020 19:12

polizia

polizia

Nei giorni scorsi, come disposto dal Questore Mario Della Cioppa, personale del Commissariato Librino ha effettuato controlli straordinari nel quartiere di competenza volti a contenere il rischio da contagio Covid-19; tali controlli sono stati intensificati in occasione delle vacanze pasquali. Durante l’attività di polizia ,sono state acquisite 9 autocertificazioni ed elevate 27 sanzioni ai sensi dell’articolo 4 co. 1 del decreto legge 19/2020 che punisce, con una somma sino a 3000 euro, chiunque esce dalla propria abitazione senza un giustificato motivo. Particolare rilievo assume il controllo effettuato in Viale Grimaldi gli agenti hanno notato un’autovettura con alla guida un 39nne pluripregiudicato per reati in materia di sostanze stupefacenti e reati contro il patrimonio, che si trovava a bordo con la figlia minore e la moglie, si era messo alla guida senza essere titolare di patente di guida per non averla mai conseguita e con il mezzo privo di copertura assicurativa.

All’uomo, sono state contestate le sanzioni previste dal Codice della Strada per un totale di euro pari a circa 8.329,33 euro; il veicolo, inoltre, veniva sequestrato e trasportato con il carroattrezzi in un luogo di custodia giudiziale. Durante le fasi del controllo di Polizia, l’uomo avrebbe inveiva ripetutamente nei confronti dei poliziotti con gravi minacce di morte e offese, al fine di non farsi sequestrare l’autovettura poiché, a suo dire, sarebbe stata una “fangata da parte della Polizia di Stato”. Non solo, fatto salire a bordo della Volante, lo stesso ha provato con forza fisica, ad uscire dall’autovettura di servizio urtando con lo sportello i poliziotti e dando altresì calci all’autovettura, ciò nonostante i poliziotti riuscivano a bloccarlo. In questa fase, anche la moglie e la figlia minorenne hanno iniziato a inveire contro gli operatori di Polizia: era, pertanto, necessario fare intervenire altre pattuglie della Polizia di Stato, affinché la situazione venisse affrontata senza che alcuno potesse farsi male. Durante l’attività di polizia, molte persone residenti in Viale Grimaldi, affacciatesi dai balconi, hanno contestato i poliziotti lanciando sin anche pietre al loro indirizzo e rivolgendogli offese varie

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE