SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

“Rientri” in Sicilia, a Catania 2239 screening

di :: 15 dicembre 2020 18:17

“Rientri” in Sicilia, a Catania 2239 screening

Sono stati oltre 2239 i tamponi rapidi antigenici effettuati ieri nella prima giornata di screening per Covid-19 per i cittadini rientrati sul territorio provinciale, così come disposto dall’Ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 64 del 10 dicembre u.s.

Nel dettaglio sono stati eseguiti:

  • Terminal C Aeroporto: 1723 tamponi (1 positivo)
  • Porto: 18 tamponi
  • drive-in “ex Mercato Ortofrutticolo”: 453 tamponi (28 positivi)
  • drive-in “PTA San Giorgio”: 45 tamponi (2 positivi).

La campagna di screening sui “rientri” in Sicilia, durante le festività natalizie, continuerà fino a giovedì 7 gennaio 2021.

Alle ore 16.30 di oggi, i tamponi eseguiti erano 1000, così suddivisi:

  • Terminal C Aeroporto: 750 tamponi (1 positivo)
  • drive-in “ex Mercato Ortofrutticolo”: 230 tamponi (9 positivi)
  • drive-in “PTA San Giorgio”: 20 tamponi.

«In ossequio alle disposizioni dell’Ordinanza del Presidente Musumeci - spiega il dr. Pino Liberti, commissario per l’emergenza Covid dell’area metropolitana di Catania - abbiamo attivato cinque postazioni dedicate agli screening per i rientri (alle quattro sopra citate si aggiunge il PTA San Luigi ndr.), coinvolgendo una prima linea di circa 120 operatori dedicati all’effettuazione dei tamponi. Ringrazio il sindaco di Catania e l’assessore alla Protezione civile; la Croce Rossa; l’amministratore delegato della SAC, Nico Torrisi; il presidente del Consiglio di Amministrazione della SAC, Sandro Gambuzza; l’accountable manager dell’Aeroporto di Catania, Marco Franchini; il direttore Enac di Catania, Vincenzo Fusco; il coordinatore del mio staff, dott. Francesco Grasso Leanza, per l’impegno e la collaborazione espressi nella realizzazione di queste attività e nell’implementazione della campagna. L’appello che rivolgo ai cittadini, anche in questa occasione, è al senso di responsabilità. Aderire agli screening significa accogliere un’ulteriore opportunità per proteggere se stessi, le persone care, i vicini e contribuire a frenare la corsa del virus. Trascorriamo tutti le nostre festività in serenità e sicurezza»

Registrazione sul portale e tampone

Secondo le disposizioni della citata Ordinanza n. 64 del presidente Musumeci, chiunque arrivi in Sicilia dovrà registrarsi sul portale www.siciliacoronavirus.it ed essere in possesso dell’esito negativo del tampone molecolare effettuato nelle ultime 48 ore. Sono esclusi i pendolari e coloro che si siano allontanati dall’Isola, nei giorni immediatamente antecedenti, per recarsi nel territorio nazionale per un periodo inferiore a quattro giorni.

I passeggeri che risulteranno positivi al test antigenico saranno isolati in un’apposita stanza e sottoposti a tampone molecolare, il cui esito sarà comunicato nel giro di poco tempo. In caso di positività confermata, il passeggero sarà preso in carico dall’Asp.

Tamponi rapidi nei drive-in

Qualora la persona che fa rientro non abbia potuto sottoporsi al tampone molecolare ha diverse opzioni:

  • può recarsi presso le postazioni drive-in dell’ex Mercato Ortofrutticolo, del PTA San Luigi o del PTA San Giorgio per sottoporsi al tampone rapido antigenico. In caso di esito positivo verranno adottate le procedure previste per i soggetti Covid-19 positivi, con ripetizione del tampone molecolare. In caso di esito negativo, il soggetto potrà recarsi al domicilio, con la raccomandazione di mantenere i dispositivi di protezione individuale, evitare i contatti con soggetti terzi e sottoporsi nuovamente a tampone antigenico dopo cinque giorni.
  • recarsi presso un laboratorio autorizzato e sottoporsi al tampone molecolare, a proprie spese, con l’obbligo per la struttura stessa di darne comunicazione al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp.

Chi non intende seguire nessuna delle precedenti procedure ha l’obbligo di porsi in isolamento fiduciario per 10 giorni, presso il proprio domicilio dandone comunicazione al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta ovvero all’Asp di pertinenza (a tal fine i cittadini potranno consegnare l’apposito modulo di autocertificazione al personale presente nelle postazioni dedicate).

 

Da sabato 19 dicembre, presso i Distretti Sanitari, saranno, inoltre, attivate le postazioni drive-in per l’effettuazione dei tamponi di controllo dopo cinque giorni, come sopra indicato.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE