SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Prg Catania, soddisfazione del gruppo Forza Italia

di :: 26 ottobre 2019 19:18

i consiglieri giovanni petralia agatino giusti e dario grasso

i consiglieri Giovanni Petralia, Agatino Giusti e Dario Grasso

Dopo una lunga seduta, conclusa ieri all’1.30 del mattino, Il Consiglio comunale ha approvato la delibera sulle nuove linee guida del piano regolatore generale della città di Catania. “Il gruppo consiliare di Forza Italia - dichiarano i consiglieri Giovanni Petralia, Agatino Giusti e Dario Grasso - dopo un'attenta fase di studio e partecipata riflessione sulle direttive gener al Prg cittadino, ha proposto 16 emendamenti dei quali ben 15 sono stati accolti con favore dall'amministrazione comunale, facendo fare un salto di qualità al documento”.

«Tra questi - proseguono i consiglieri - emergono per particolare rilievo gli emendamenti relativi all'adozione di un adeguato Piano del colore volto alla tutela del decoro urbano del centro storico; l’inserimento della futura costruzione, voluta dalla Regione, della Cittadella giudiziaria in viale Africa connessa all’organica rivisitazione del waterfront di Catania. Ben precise, inoltre, le indicazioni di Forza Italia sugli adeguamenti alle previsioni regionali riguardo le future Zone economiche speciali ZES nell’area di Porto e retroporto di Catania, interamente recepite nelle linee guida».

«Infine con l'emendamento numero 143 il gruppo ha proposto l'implementazione di una pagina web sul sito internet del Comune per l'invio online di osservazioni, consigli e idee che provengono da cittadini, associazioni, professionisti e stakeholder vari, nella fase che precederà l'adozione definitiva del nuovo Prg». «Forza Italia - proseguono i consiglieri - tiene particolarmente a ringraziare i sindacati, le associazioni ed i professionisti che hanno svolto con generosità un ruolo centrale attraverso le loro istanze, poi tradotte in aula in vere e proposte di cambiamento e miglioramento delle linee guida. Quasi tutti gli emendamenti - concludono Petralia, Giusti e Grasso - sono nati dal dialogo continuo ed approfondito creatosi durante gli inco ntri con i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil , Ugl, Ance e di altre associazioni».

Potrebbe interessarti

 
 
 
 
x

ATTENZIONE