SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Pogliese: alla Regione, "assolutamente doveroso assessorato alla lega"

di :: pubblicato il 15 maggio 2020 09:00 :: aggiornato il 16 maggio 2020 16:48

salvo pogliese

salvo pogliese

 "Io ho auspicato che la Lega entrasse al governo della Regione, era assolutamente doveroso. La Lega ha fatto parte della coalizione che ha vinto le elezioni nel novembre del 2017 con il proprio simbolo. Quindi oggi, chi grida allo scandalo, dimentica o fa finta di dimenticare la coalizione che aveva vinto le elezioni regionali. La Lega e' il primo partito in Italia e della coalizione di centrodestra. Dunque, ribadisco, era doveroso che entrasse in giunta regionale".

Lo afferma il sindaco di Catania e segretario regionale di Fratelli d'Italia in Sicilia, Salvo Pogliese. Intervistato dall'Adnkronos, il primo cittadino del capoluogo etneo aggiunte che "chi vi parla, tra l'altro, ha mantenuto in giunta comunale un assessore della Lega nonostante alle amministrative del 2018, la stessa Lega, aveva conquistato in città l'1,7%. In politica - dice- la lealtà deve rappresentare un elemento discriminante". In merito poi alla delega dei Beni culturali e Identita' siciliana assegnata al Carroccio, Pogliese evidenzia che "si è dibattuto sull'opportunità di assegnare l'agricoltura alla Lega, che in realtà rappresentava la richiesta ufficiale di Stefano Candiani. Alla fine si e' deciso di assegnare un'altra delega e non credo ci sia niente di 'eretico' nella scelta seguita". Per Pogliese "l'importante e' che il governo regionale, alla fine, si sia ritrovato tutto in sinergia con la coalizione che lo ha sostenuto. Adesso si riparta. La Sicilia - sottolinea- ha necessità di risposte rispetto ai problemi drammatici che abbiamo sempre vissuto e che dopo l'emergenza Covid-19 stiamo vivendo in modo più incisivo".

"Da segretario regionale di Fratelli d'Italia - prosegue ancora Pogliese- mi sono opposto ad un rinvio o ad altre trattative fra partiti della coalizione per imaginare un rimpasto più corposo. Era giusto ripartire subito dopo l'approvazione di una legge di stabilità regionale che reputo ottima". "Mi auguro adesso - precisa il sindaco di Catania - che le coperture con i fondi Pac e con quelli europei siano reali e quindi si completi l'iter con Roma e Bruxelles. Quando tutto questo andrà ad ultimarsi, vi saranno misure di reale sostegno per l'economia della nostra regione". In merito infine alle ipotesi di diversi analisti politici che ritengono l'ingresso della Lega in giunta regionale siciliana possa rappresentare una sorta di 'passpartout' per la ricandidatura a Presidente della Regione dell'attuale governatore Nello Musumeci, Pogliese osserva che "da segretario regionale di Fratelli d'Italia ho partecipato a diverse riunioni di coalizione e non si e' mai parlato di elezioni regionali del 2022 ma piuttosto, giustamente, di risolvere le emergenze sino al 2022".

"Poi -conclude Pogliese- e' giusto che ognuno faccia le proprie valutazioni. E' giusto intanto che Lega faccia parte integrante del governo della Regione, saranno poi i siciliani a valutare, quando si andrà ad ultimare questa esperienza governativa, se il governo avrà fatto bene, come personalmente ritengo, o se non dovesse essere oggetto di una valutazione positiva".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE