SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Maxi sequestro da venti milioni di euro

di :: 14 marzo 2020 12:33

Maxi sequestro da venti milioni di euro

Maxi sequestro da venti milioni di euro da parte della guardia di finanza di Catania. Nel mirino delle fiamme gialle l'imprenditore Sergio Leonardi, di 42 anni, finito agli arresti a gennaio nell'ambito dell'operazione 'Vento di Scirocco'. L'inchiesta ipotizza, a vario titolo, i reati di associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere, estorsione in concorso, intestazione fittizia di beni, impiego di denaro, beni o utilita' di provenienza illecita, falsita' commessa dal privato in atto pubblico, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di scritture contabili. Il tutto con l'aggravante di avere agito al fine di agevolare il clan mafioso etneo dei Mazzei.

Il sequestro, deciso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale etneo, riguarda sette imprese, tre immobili, una moto, gioielli, orologi e denaro contante. Secondo gli investigatori i Mazzei si sarebbero avvalsi di Leonardi "trovando nelle sue aziende di commercializzazione dei prodotti petroliferi lucrose possibilita' di investimento e di riciclo di capitali illeciti". Secondo l'impianto accusatorio dei magistrati che stanno portando avanti l'Inchiesta 'Vento di Scirocco' Leonardi "era il gestore effettivo di un novero di societa' esistenti solo sulla carta". Aziende costituite "con la sola finalita' di omettere ogni adempimento tributario per consentire poi alla societa' destinataria finale del carburante di mettere tra i suoi profitti anche il mancato versamento delle imposte".

Questi, e altri elementi riconducibili al passato dell'uomo, hanno portato il Tribunale a ritenere che Leonardi sia un soggetto "gravato da pericolosita' sociale e che i beni e le attivita' economiche acquisite dal 2007 al 2017 rappresentino il frutto e il reinvestimento dei proventi delle attivita' illecite" da lui "ininterrottamente commesse - spiegano le fiamme gialle - avvalendosi dell'appoggio anche di clan mafiosi". Queste le imprese sequestrate: la ditta individuale Leonardi Sergio, con sede a Sant'Agata Li Battiati, in provincia di Catania; la Lbs Trading srl, con sede ad Augusta, nel Siracusano; la Petrol Sel Srl di Catania; la Lubricarbo Srl, con sede ad Augusta; la Esse Elle Petroli Srl, con sede a Catania; la Etnacarbo Srl di Belpasso, in provincia di Catania; la ditta individuale F.G. Oil di Sant'Agata Li Battiati.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE