SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

La Lega in trasferta in Sicilia con Matteo Salvini

di :: 28 settembre 2020 17:37

salvini carra

salvini carra

Lega in trasferta in Sicilia con Matteo Salvini, in vista della prima udienza del processo a carico dell'ex ministro dell'Interno, per la vicenda Gregoretti, prevista sabato prossimo. Da giovedì primo ottobre nella città etnea, il partito ha organizzato una lunga maratona di interventi, dibattiti, incontri sui "temi delle Libertà". Gli appuntamenti, organizzati presso la Nuova Dogana di via Cardinale Dusmet, vedono al tavolo degli oratori esponenti di primo piano del partito, dal vice Giorgetti, ai capigruppo Romeo del Senato e Molinari della Camera, ma anche esponenti della politica siciliana, intellettuali e giornalisti. Si parte giovedì mattina, parlando del Ponte sullo Stretto, che anche oggi Salvini ha assicurato sarà una sua battaglia nei prossimi mesi, ricordando in questo senso l'impegno del candidato sindaco della Lega a Reggio Calabria, Antonino Minicuci. Al tavolo, tra gli altri il responsabile del dipartimento Infrastrutture e Trasporti della Lega, Edoardo Rixi.

Nel pomeriggio cultura e ambiente al centro del dibattito. 'Dall'egemonia culturale alla libertà della cultura', è il titolo dell'incontro che vede tra i partecipanti il deputato Claudio Borghi, la senatrice Lucia Borgonzoni, responsabile nazionale del dipartimento Cultura, Alberto Samonà, assessore in quota Lega 'Beni Culturali e Identità' della regione Siciliana, Vittorio Sgarbi e Nino Spirlì, assessore alla Cultura e vicepresidente Regione Calabria. A seguire tema 'ambiente', dove interverrà la responsabile leghista Vanna Gavia. Non mancherà la riflessione sul tema dei flussi migratori: 'Stop immigrazione clandestina e difesa della sicurezza dell'Italia: un binomio di libertà', è l'ultimo appuntamento di giovedì, a partire dalle 18,30. Ne discutono, tra gli altri, Angela Maraventano, già senatrice della Lega, il responsabile del dipartimento Sicurezza e immigrazione, Nicola Molteni, il capogruppo al Senato, Massimiliano Romeo. Venerdì mattina lavori aperti dall'ex ministro per l'Agricoltura e il Turismo, Gian Marco Centinaio, al tavolo per parlare di 'Turismo, agricoltura, pesca e specialità del territorio: tutela del made in italy tra vincoli e libertà'.

Con il responsabile nazionale dipartimento Agricoltura e Turismo della Lega esponenti della società civile e dei settori produttivi regionali. Dalle 11,30 questione meridionale al centro dell'incontro 'Nord/Sud libertà e autonomia delle regioni'. Qui prenderanno la parola Giancarlo Giorgetti, responsabile esteri della Lega e vicesegretario federale e il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè. Nel pomeriggio, poi, temi economici in agenda, con Alberto Bagnai, senatore leghista e responsabile nazionale del dipartimento Economia e Francesca Donato, europarlamentare e responsabile regionale dipartimento Economia. Nel pomeriggio, dalle 16,30 si discute di 'Covid-19: governo conte, la nostra libertà e le 'verità nascoste' sull'emergenza'.

Al tavolo, tra gli altri, il capogruppo alla Camera del partito, Riccardo Molinari. Ultimo appuntamento per venerdì è invece l'intervista al leader della Lega, Matteo Salvini, che risponderà alle domande sul 'tema 'prima gli italiani: una sfida di libertà'. Sabato, in concomitanza con l'udienza processuale, i leghisti si sposteranno nella zona del porto, al parcheggio Borsellino, dove sono previsti altri interventi, prima delle conclusioni che saranno affidate a Salvini, al termine dell'impegno in tribunale. Il leader della Lega è convocato a Catania, presso l'aula Serafino Famà del tribunale etneo, per rispondere del reato di sequestro di persone e rifiuto di atti d'ufficio, relativamente all'inchiesta riguardante la gestione nello sbarco di 131 migranti bloccati a bordo di nave Gregoretti, della Guardia Costiera italiana, da 27 luglio al 31 luglio 2019, fino a quando giunse l'autorizzazione allo sbarco nel porto di Augusta, nel Siracusano. L'udienza preliminare, prevista alle 9,30, è stata disposta dopo l'autorizzazione a procedere concessa dal Senato e la conseguente richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura distrettuale di Catania.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE