SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Incendiava cassonetti dei rifiuti, arrestato

di :: 03 gennaio 2021 09:15

polizia

polizia

Lanciava da uno scooter, assieme a un complice riuscito a fuggire, ordigni artigianali accesi in cassonetti per la raccolta dei rifiuti in una strada del popoloso rione Librino di Catania, distruggendoli. E' l'accusa contestata a un 20enne che è stato inseguito e arrestato da agenti delle Volanti della Questura per detenzione di manufatto esplosivo e spaccio di droga. Dopo la sua cattura i poliziotti gli hanno sequestrato un ordigno artigianale che è stato repertato e poi fatto esplodere in una cava da personale del nucleo artificieri. Durante una successiva perquisizione nella sua abitazione la polizia ha trovato della sostanza stupefacente, materiale per il confezionamento di dosi, denaro ritenuto provento dell'attività di spaccio e una pistola a salve priva del tappo rosso.

"Ci complimentiamo con la Polizia di Stato, anche a nome della stragrande maggioranza dei cittadini catanesi onesti, per aver consegnato all' Autorita' giudiziaria uno dei due delinquenti che facevano esplodere con ordigni i cassonetti della raccolta rifiuti. Auspichiamo che le indagini arrivino a catturare anche l'altro soggetto". Lo hanno affermato il sindaco Salvo Pogliese e l'assessore all'ambiente Fabio Cantarella. "Per il danno e il pericolo arrecato alla collettivita', meritano una pena esemplare, meglio ancora se in tempi rapidi. Un sentito ringraziamento va anche a quei catanesi che hanno segnalato alle forze dell'ordine le vergognose azioni criminali di incivile vandalismo, un fatto non scontato che va incoraggiato. Il Comune la propria avvocatura si costituira' parte civile nel procedimento penale per i danni causati al Comune e ai suoi cittadini".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE