SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Gulizia, “con freddo improvviso rischi per ipertesi e diabetici”

di :: 26 settembre 2020 20:08

michele gulizzia

Michele Gulizzia

Il crollo delle temperature si fa sentire su cuore e vasi sanguigni, insidiando quanti soffrono di ipertensione, cardiopatie e diabete. "L'ipertensione è un po' un'antenna in grado di rilevare i cambiamenti della temperatura: già da qualche giorno i pazienti avranno provato una sorta di malessere, con mal di testa e altri disturbi. Il problema è che l'adattamento al freddo improvviso è più difficile per questi soggetti, che sperimenteranno un aumento dei valori della pressione massima, e in misura minore di quella minima, con tutte i disturbi e le preoccupazioni che questo comporta". Ad affermarlo all'Adnkronos Salute è Michele Gulizia, direttore della Cardiologia dell'ospedale Garibaldi-Nesima di Catania e presidente della 'Fondazione per il Tuo cuore' dei cardiologi ospedalieri italiani, sentito in vista della Giornata mondiale del cuore in programma il 29 settembre. "Se il soggetto è anche un cardiopatico ischemico, questo può far precipitare la situazione. A rischio anche i diabetici e chi soffre di vasculopatie. In tutti questi casi - raccomanda il cardiologo - è fondamentale rivolgersi al medico per capire se non sia il caso di aggiustare la terapia. Altra raccomandazione importante: proteggersi vivendo in un ambiente a temperatura controllata, ed evitando il più possibile gli sbalzi termici, anche in casa". Un accorgimento importante anche per evitare malattie da raffreddamento. "Un recente lavoro dimostra come fra i soggetti morti per Covid ci siano stati molti ipertesi, cardiopatici e diabetici. Ebbene, in considerazione della pandemia, questi pazienti devono fare particolare attenzione, adottando tutte le misure anti-Covid e proteggendosi dalle malattie da raffreddamento".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE