SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Dissesto finanziario, Comune di Catania, Cgil e l'Ugl saranno parti civili

di :: 20 ottobre 2020 15:02

tribunale

tribunale

Il Comune di Catania, la Cgil e l'Ugl saranno parti civili nel processo per i dissesto finanziario al Comune di Catania. Lo ha deciso il gup Pietro Curro' che ha anche rigettato la richiesta dell'associazione di consumatori Arco. Sono trenta gli imputati che rischiano il rinvio a giudizio nell'inchiesta sul buco di bilancio al Comune di Catania. Tra questi l'ex sindaco Enzo Bianco, la giunta da lui presieduta e il collegio dei revisori dei conti in carica dal 2013 al 2018. La procura contesta il falso ideologico. Per lo stesso caso la sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato Enzo Bianco al risarcimento del Comune per 48 mila euro e disposto l'interdittiva legale per 10 anni. Con l'ex sindaco sono stati condannati la sua giunta in carica tra il 2013 e il 2018 e l'allora collegio dei revisori di conti. Nell'udienza di oggi in quattro hanno chiesto al gup di essere sentiti, o di potere fare spontanee dichiarazioni. Sono Pietro Belfiore, Clara Leonardi, Massimo Rosso e Maurizio Trainiti. Alcuni dei legali hanno sollevato eccezione sulla "genericita' delle imputazioni", sottolineando che non sono indicati specificatamente nel dettaglio quali siano i debiti fuori bilancio contestati. L'accusa, presente in aula con il pm Fabio Saponara, ha replicato sostenendo invece che "tutto e' chiaro". Il gup Curro' si e' riservato di decidere sulle questioni sollevate e ha aggiornato l'udienza al prossimo 27 ottobre.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE