SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Consegnato a Sigonella il drone, Nato RQ-4D Global Hawk

di :: 17 gennaio 2020 16:58 :: aggiornamento 17 gennaio 2020 21:52

E' stato consegnato a Sigonella il drone Nato RQ-4D Global Hawk del sistema Ags - Alliance ground surveillance, che coinvolge 15 Paesi. Oggi la cerimonia, presenti il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, il presidente del comitato militare dell'Alleanza, maresciallo dell'aria Stuart Peach, il comandante supremo delle forze alleate in Europa, generale Tod Wolters, e il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, nelle veci del ministro Lorenzo Guerini impegnato in una riunione del Consiglio dei ministri. Il programma Ags, aveva anticipato la Nato, "viene sviluppato grazie al contributo significativo di 15 alleati: Italia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Germania, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Stati Uniti", e "avra' una funzionalita' vitale per le operazioni e le missioni Nato".

"La scelta di inaugurare proprio oggi, nel 29esimo anniversario dell'inizio della prima guerra in Iraq, il sistema di guerra Ags è un macabro avvertimento di come gli Usa e la Nato stanno utilizzando ed utilizzeranno sempre più la Sicilia : l'assassinio del generale iraniano Soleimani in Irak rischia di innescare una nuova micidiale spirale di guerra dal Medioriente alla Libia". Lo afferma il comitato No Muos-No Sigonella sulla cerimonia di consegna del secondo drone Nato RQ-4D Global Hawk. Dotati della piattaforma radar MP-RTIP con sofisticati sensori termici per il monitoraggio e il tracciamento di oggetti fissi e in movimento, i droni Ags potranno volare sino a 18.000 metri di altezza e a una velocità di 575 km/h e un raggio d'azione di oltre 16.000 km. "Dobbiamo ricostruire una nuova grande stagione di lotta antimilitarista in Sicilia - sottolinea il comitato No Muos-No Sigonella - per impedire che la nostra isola continui a subire la presenza delle basi Usa-Nato e per una smilitarizzazione e riconversione civile della base di Sigonella. Nessuna complicità con le basi di guerra: fuori l'Italia dalla Nato, ritiro immediato dei militari italiani all'estero".

Photo gallery

Consegnato a Sigonella il drone, Nato RQ-4D Global Hawk
 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE