SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Buche d'oro, chiesti patteggiamenti

di :: 13 maggio 2020 21:52

guardia di finanza

guardia di finanza

La richiesta di patteggiamento avanzata dalla maggioranza degli imputati ha caratterizzato l'udienza preliminare, davanti al Gup Luca Lorenzetti, dell'inchiesta 'Buche d'oro' a dipendenti dell'Anas e a rappresentanti di imprese accusati di corruzione. La Procura ha dato parere positivo e ha riqualificato il reato in induzione indebita a dare o promettere utilità per due imputati: gli imprenditori Amedeo Perna e Santo Orazio Torrisi. I legali di quest'ultimo, gli avvocati Vincenzo Mellia e Orazio Consolo, hanno chiesto la messa in prova del loro assistito. Il Giudice ha aggiornato l'udienza preliminare a mercoledì prossimo. Il procuratore aggiunto Agata Santonocito e i sostituti Fabio Regolo e Fabrizio Aliotta, su indagini del nucleo Pef della guardia di finanza di Catania, hanno chiesto il rinvio a giudizio per corruzione di 13 imputati e, come persone giuridiche, di nove imprese. Parte lesa è l'Anas Spa, che si è costituita parte civile rappresentata dal prof. Giovanni Grasso. Sono 12 i casi contestati dall'accusa con presunti tangenti che oscillano, secondo l'accusa. tra i 3.000 e i 60mila euro per oltre 300mila euro.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE