SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Ad Acicastello il convegno sul rapporto tra le Aree
Marine Protette e il Territorio

di :: 10 luglio 2021 15:51

convegno guardia costiera catania

Convegno Guardia Costiera Catania


 
Si è tenuto oggi, ad Acicastello, il workshop fra le pubbliche amministrazioni sul “Rapporto
tra le Aree Marine Protette e il Territorio”, organizzato in collaborazione ed in stretta sinergia
tra la Direzione Marittima della Sicilia Orientale, l’Università di Catania e l’Ente Area Marina
Protetta “Isole Ciclopi”.
A presiedere il Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Contrammiraglio Giancarlo
RUSSO, il Presidente dell’ente gestore Area Marina Protetta “Isole Ciclopi”, Prof. Salvatore
Luciano COSENTINO e il direttore dell' A.M.P. Isole Ciclopi, Dott. Riccardo Strada, che
hanno dato il via al convegno ringraziando quanti intervenuti all’evento.
L’incontro è stato occasione di confronto sulla gestione delle aree marine protette, sullo
sviluppo sostenibile dell’ambiente marino e costiero nel rispetto del nostro territorio e sulle
attività di controllo e monitoraggio a tutela delle biodiversità, svolte in uno dei tratti di mare
più peculiari della costa etnea.
Sui temi trattati sono intervenuti, tra gli altri, il Vice Presidente di Fedeparchi, Dott. Salvatore
Sanna, che ha illustrato i protocolli d’intesa tra le Pubbliche Amministrazioni e gli enti
Gestori della Aree Marine Protette; il Contrammiraglio Alessandro Vittorio, che ha parlato di
comunicazione e gestione territoriale delle aree naturali; il Capitano di Corvetta Giulia
Tassone, Capo Servizio Operazioni della Capitaneria di porto di Catania, che ha descritto
l’attività di monitoraggio e pattugliamento dei luoghi di particolare pregio ambientale,
effettuata anche mediante l’utilizzo di sonde multi-parametriche e auto elettriche, allo scopo
di osservare e prevedere gli impatti dei cambiamenti climatici sui delicati ecosistemi.
 
L’avvenimento è stato utile anche per fornire ai cittadini, in maniera completa e trasparente, le
informazioni d’interesse sull’intero ventaglio delle attività poste in essere dalle pubbliche
amministrazioni a salvaguardia delle Aree Marine Protette ed alla loro fruibilità a tutti gli
utenti ed amanti del mare.

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE