SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Rifiuti: Musumeci, un termoutilizzatore per liberare la Sicilia dalla schiavitu'

di :: 03 giugno 2021 17:00

nello musumeci

nello musumeci

Liberarsi dalle discariche grazie a un costante aumento della raccolta differenziata e alla costruzione di un termoutilizzatore, forti del Piano regionale dei rifiuti, pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 9 aprile. Questo l'obiettivo del governo regionale, in linea con le indicazioni dell'Unione europea per "porre rimedio a 30 anni di guasti e di opacita' politiche in tema di rifiuti e per non essere piu' prigionieri dell'oligopolio dei privati sugli impianti di smaltimento". Lo ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci, che a Catania ha presentato il programma del governo regionale per la politica dei rifiuti, assieme all'assessore all'Energia e ai Servizi di pubblica utilita', Daniela Baglieri, al dirigente generale Calogero Foti e al consulente Giuseppe Pollicino. "Nel 2035, secondo quanto stabiliscono le norme nazionali che recepiscono la Direttiva europea - ha aggiunto Musumeci - i flussi di rifiuti devono prevedere il 65 per cento di riciclo e il 30 per cento da inviare al termoutilizzatore, perche' l'indifferenziato non potra' piu' andare in discarica. Ecco perche' in Sicilia, entro 10 anni, dobbiamo cancellare la cultura delle discariche. La soluzione per la parte non recuperabile rimane il termoutilizzatore, come avviene in tanti Paesi civili. In Italia ne sono presenti ben 37 e il governo Conte 1 ci chiedeva di realizzarne almeno due. Nei prossimi giorni sara' pubblicato l'avviso per raccogliere eventuali manifestazioni di interesse".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE