SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Nuova ordinanza in Sicilia,
restrizioni per chi arriva

di :: pubblicato il 08 gennaio 2021 19:40 :: aggiornato il 10 gennaio 2021 08:08

covid 19

covid 19

Sospese le attivita' didattiche in presenza per gli istituti scolastici superiori della Sicilia fino al 30 gennaio, stesso provvedimento valido, invece, dall'11 al 16 gennaio per le scuole primarie e secondarie di primo grado. Anche in questo caso sara' attivata la didattica a distanza. I bambini degli asili nido e delle scuole dell'infanzia invece potranno tornare in aula: in questo caso non e' prevista alcuna sospensione. Sono queste le decisioni assunte dalla task force regionale sul tema scuola che si e' riunita a Palazzo Orleans. Restano attivi fino al 31 gennaio i controlli per i passeggeri in arrivo in Sicilia, cosi' come la registrazione obbligatoria sul sito dedicato e il tampone rapido. Lo prevede la nuova ordinanza anti-contagio firmata in serata dal governatore Nello Musumeci.

Previste, inoltre, misure di distanziamento interpersonale negli esercizi commerciali, con la previsione di screening per gli operatori: i titolari delle attivita', infatti, potranno prevedere, di concerto con l'Asp territorialmente competente, dei tamponi rapidi settimanali in modalita' drive-in per i propri dipendenti che svolgono attivita' a contatto con il pubblico. L'ordinanza prevede poi per i sindaci la facolta' di regolamentare l'accesso nelle zone commerciali per evitare gli assembramenti. 

"Abbiamo voluto recepire l'indicazione del nostro Comitato tecnico scientifico e abbiamo rafforzato la zona arancione disposta, su nostra richiesta, dal governo nazionale. Se crescono i contagi vuol dire che dobbiamo immediatamente agire, contenere il più possibile l'epidemia per rendere il sistema sanitario più libero di lavorare e, soprattutto, per fare procedere velocemente la campagna vaccinale che tanto sta riscuotendo attenzioni e speranze da parte dei cittadini". A dirlo è l'assessore alla Salute della Regione siciliana, Ruggero Razza, dopo la nuova ordinanza con misure restrittive firmata dal governatore siciliano, Nello Musumeci. "Nelle prossime settimane ci aspetta un lavoro intenso - ha aggiunto - ma io sono convinto che queste misure ci aiuteranno fortemente a diminuire la curva dei contagi".

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE