SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Isuzu presenta il nuovo D-Max N60: costruito per resistere

20 ottobre 2020 18:21
Fonte: Adnkronos

#auto-e-motori

(Milano, 20 ottobre 2020) - Design iconico, tecnologia all’avanguardia, massimo comfort e sistemi ADAS di ultima generazione. Tre versioni con cabina Single, Space e Crew per ogni esigenza, hobbistica o professionale Milano, 20 ottobre 2020 - Noto come costruttore più longevo del Giappone e leader mondiale nella produzione di veicoli commerciali e motori industriali, Isuzu Motors festeggia 60 anni nel segmento dei pick-up e presenta il nuovo D-Max N60, veicolo giunto alla sua settima generazione. Design esterno ed interno completamente rivisto, novità sostanziali su motore, cambio, telaio, carrozzeria, sistema Infotainment, sistemi di sicurezza ed aiuto alla guida avanzati e capacità Off-Road ulteriormente migliorate: queste le novità che fanno del nuovo Isuzu D-Max N60 il pick-up di riferimento per ogni esigenza in termini di utilizzo, hobbistico, turistico o professionale. Tre versioni di cabina disponibili con cambio manuale o automatico in 9 colori differenti. A seconda del tipo di cabina, sono disponibili varie versioni fino ad arrivare alla doppia cabina con quattro versioni di allestimento che permettono di appagare ogni esigenza. Motore potente, spiccate doti eco-compatibili Il motore potente ed elastico è un Diesel Euro 6d. 4 cilindri in linea con doppio albero a camme in testa e 16v, distribuzione a catena ed iniezione elettronica common rail. Vanta un turbocompressore a geometria variabile elettroattuato, intercooler raffreddato ad acqua e ricircolo dei gas di scarico tramite doppio EGR raffreddato: un propulsore che mantiene l’architettura del modello precedente e l’affidabilità che contraddistingue da sempre i motori ISUZU. I valori di potenza e coppia rimangono inalterati ma si avvantaggiano di una serie di novità tecniche di ultima generazione come Start&Stop, sistema EGR a bassa pressione, sistema SCR, insieme ad un incremento del 25% della pressione di iniezione carburante al fine di migliorare l’efficienza e di ridurre consumi ed emissioni di NOx e CO2: su cambio M/T il CO2 (Ciclo combinato–Alto) si limita a 191g/km con un consumo di 7.3l/100km; su cambio A/T il CO2 (Ciclo combinato–Alto) si limita a 195g/km con un consumo di 7.4l/100km. Il serbatoio AdBlue® da 14.5 litri ed i bassi consumi garantiscono un’ottima autonomia complessiva. ISUZU pone sempre una grande attenzione all’ambiente: il nuovo N60 ha un tasso di riciclabilità del 92% ed un tasso potenziale di recupero del 99.6%. La riduzione dei consumi passa anche dal sistema ISS (Idling Start Stop), studiato per assicurare la massima affidabilità in fase di funzionamento con grande attenzione al comfort, dal momento che in fase di spegnimento l’esercizio dell’aria condizionata -se accesa- non viene interrotto. Il sistema LP-EGR (Low Pressure EGR) di ISUZU D-Max N60 è l’unico che riduce la produzione degli NOx durante la fase di combustione, con l’aggiunta del ricircolo dei gas di scarico a bassa pressione che massimizza l’efficienza su livelli nettamente superiori a quelli offerti da un sistema EGR di tipo classico. Inoltre, il sistema SCR (Selective Catalyc Reduction) di post-trattamento dei gas di scarico, sviluppato inizialmente per il mondo Truck, viene abbinato al sistema LNT (introdotto sulla precedente versione di D-Max) e permette di raggiungere un’efficienza ottimale nella riduzione degli NOx. Off-Road: suo habitat naturale ISUZU D-Max N60 può affrontare senza problemi qualsiasi condizione stradale con il sistema di trazione 4x4 inseribile elettronicamente anche in fase di marcia e il controllo elettronico attivo della trazione con funzione autobloccante. Inoltre, per le condizioni più estreme e i carichi più gravosi sono presenti le marce ridotte, che trasformano il D-Max N60 nel mezzo più idoneo per rispondere a differenti esigenze di utilizzo. Il bloccaggio meccanico del differenziale posteriore è comodamente azionabile tramite un pulsante in cabina e consente di migliorare le prestazioni fuoristrada: bloccato il differenziale, le ruote posteriori vengono rigidamente accoppiate come un unico assale, oltretutto rinforzato per migliorare resistenza e affidabilità. Un sensore di posizione terrà sempre sotto controllo lo stato di attivazione. L’altezza minima dal suolo, il sistema di aspirazione e lo sfiato del differenziale posteriore sono stati riprogettati ed assicurano sul nuovo D-Max N60 una capacità di guado di 800mm. Gli angoli di attacco ed uscita sono stati ulteriormente migliorati grazie anche soprattutto al nuovo paraurti posteriore integrato alla carrozzeria (nelle versioni Space e Crew). Capacità di carico ai vertici della categoria ISUZU ha introdotto per prima sul mercato la capacità di traino a 3.500 kg. La prima marcia del cambio manuale è “molto corta” per consentire una partenza senza difficoltà in qualsiasi condizione di carico, anche sulle salite più ripide, aiutati anche dal sistema HSA. La funzione TSC permette di trainare in tutta sicurezza un rimorchio anche a velocità sostenute, agendo automaticamente sul sistema frenante per ridurre eventuali oscillazioni prodotte da forze esterne, come quelle derivanti da vento laterale. Massimo comfort alla guida Struttura di cabina, telaio e sospensioni sono state completamente riviste per garantire massimo comfort. La cabina ad esempio è costruita con acciai ad alta resistenza strutturale, per combinare leggerezza e robustezza. Una traversa addizionale nel telaio aumenta il coefficiente di sicurezza in caso di collisioni laterali; la stessa rigidità torsionale del telaio ha beneficiato di un incremento del 20%. I supporti della cabina a taglio garantiscono un incremento del comfort in fase di guida, smorzando gli effetti di vibrazioni e asperità. Le caratteristiche complessive di insonorizzazione dell’abitacolo sono state rivoluzionate grazie anche a nuove guarnizioni interne su portiere e montante centrale e a nuovi materiali fonoassorbenti, abbinati alle nuove guarnizioni giroporta. Le sospensioni anteriori indipendenti e quelle posteriori a balestra sono state ulteriormente rinforzate: il triangolo superiore della sospensione anteriore è stato riposizionato più in alto per ridurre il rollio in curva. La sospensione posteriore è ora a 3 foglie e beneficia di una taratura differente degli ammortizzatori. I dischi freno anteriori autoventilanti hanno un diametro maggiorato di ulteriori 20 mm, per garantire sicurezza e comfort anche in fase di frenata. Accattivante fuori, comodo dentro Disponibile nelle versioni con cambio manuale ed automatico, il nuovo ISUZU D-Max N60 presenta un nuovo design più aggressivo, una maggiore altezza del cassone da terra e nuove linee più aerodinamiche che consentono di contenere consumi e vibrazioni anche a velocità elevate. La cabina più spaziosa facilita le operazioni di entrata ed uscita. La comodità dell’abitacolo è garantita dalle molteplici regolazioni del sedile conducente (nuova regolazione lombare ed inclinazione della seduta sui modelli con regolazione elettrica del sedile conducente, range di regolazione in altezza aumentato) e dalla possibilità di regolare il volante multifunzione con servosterzo elettrico sia in altezza che in profondità. Pratico, moderno, hi-tech La funzione salva batteria spegne automaticamente le luci non appena la portiera lato conducente viene aperta o tutte le altre vengono chiuse con telecomando. Le luci di cortesia si accendono automaticamente quando il conducente si avvicina all’abitacolo, mentre le portiere si chiudono da sè quando ci si allontana, grazie al sistema di rilevamento a distanza della chiave. Il Cruise Control Adattivo (sui modelli A/T) permette di impostare la velocità di crociera del veicolo a step di 1 km/h per agevolare una guida più comoda e sicura. Sicurezza sempre al primo posto ISUZU D-Max N60 dispone di tecnologie più avanzate in termini di sicurezza, tra cui: sistema anti bloccaggio (ABS), controllo elettronico stabilità con Traction Control System (TCS), Blind Spot Monitor (BSM), Emergency Lane Keeping (ELK), Rear Cross Trafic Alert (RCTA), Front Collision Warning (FCW), Lane Keep Assist System (LKAS), MAM e Adaptive Cruise Control (ACC) solo per cambio automatico, Autonomous Emergency Brake (AEB), Traffic Sign Recognition (TSR), Manual Speed Limiter (MSL), Intelligent Speed Limiter (ISL), Driver Monitoring, Line Departure Warning System (LDWS), Line Departure Prevention (LDP), Multi Collision Brake e la funzione di chiamata di emergenza e-Call. ISUZU D-Max N60 è inoltre dotato di comandi al volante che integrano le funzionalità della radio, del vivavoce bluetooth per la gestione delle telefonate e per il settaggio del Cruise Control o del limitatore di velocità. Tutti i modelli sono equipaggiati di serie dell’airbag ginocchia conducente e su alcuni modelli è presente un innovativo airbag posizionato tra i sedili anteriori. Caratteristiche tecniche di sintesi (si rimanda alla scheda in allegato) Motore: Diesel Euro 6d. 4 cil. in linea con doppio albero a camme in testa e 16v, distribuzione a catena ed iniezione elettronica common rail. Turbocompressore a geometria variabile elettroattuato, intercooler raffreddato ad acqua e ricircolo dei gas di scarico tramite. Potenza Max 120 kW (164hp)/3600 rpm; Coppia Max 360 Nm /2000-2500 rpm; Alesaggio x Corsa 80 x 94.4 mm; Cilindrata 1,898 cm3 ; Rapporto di compressione 15.9 : 1; Pressione di iniezione 2500 bar; Trattamento Gas di scarico LNT/DPD + SCR; Serbatoio Carburante 76 ℓ; Serbatoio ABlue ® 14.5 ℓ; Alternatore 12V - 120A. A proposito di ISUZU Fondata nel 1916, Isuzu Motors è il costruttore di veicoli commerciali più longevo del Giappone e leader mondiale per la produzione di veicoli commerciali e motori industriali. È il 1934 quando la Tokyo Ishikawajima Shipbuilding Engineering Co. Ltd si fonde con la Dot Automobile Manufacturing Inc. e assume il nuovo nome di Automobile Industries Co., Ltd. L’azienda è oggetto di attenzione da parte del governo giapponese che propone di dare un nuovo nome alla vettura principale. Il nome scelto è Isuzu, in onore del grande fiume che scorre nel Grande Santuario di Ise e a cui sono dedicate molte canzoni e poesie della tradizione. Il primo pick-up Isuzu risale all’inizio degli anni ‘60. Con l’inizio degli anni Ottanta il marchio Isuzu è ufficialmente riconosciuto a livello internazionale: il Pick up Isuzu inizia ad essere un prodotto conosciuto dal grande pubblico. Nel 1986 Isuzu celebra il raggiungimento di 3 milioni di unità esportate. Gli anni Novanta segnano il successo delle vendite dei Pick-Up. Nell’ambito di una generale riorganizzazione aziendale a maggio 2002 viene lanciato ufficialmente il nuovo Pick-Up Isuzu D-Max sul mercato tailandese che raggiunge in poco tempo il record di vendite. L’anno successivo viene avviata la commercializzazione del D-Max in Europa. A partire dal 2004 Isuzu è riconosciuto come leader mondiale nella produzione dei Pick-up. Il 2012 è l’anno del rilancio del D-Max: a giugno la nuova generazione D-Max “All New” fa il suo ingresso nel mercato Europeo. Pertanto siamo arrivati a festeggiare i 60 anni di ISUZU nel mondo Pick-up. Contatti: Adnkronos Comunicazione per ISUZU Fabrizio Galassi Tel. 366 6722512 E-mail fabrizio.galassi@adnkronos.com Alessio Masi Tel. 342 5155458 E-mail: alessio.masi@adnkronos.com

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE