SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO A {WA-NOMESITO}? CLICCA QUI E REGISTRATI !

 

Alziamo il sipario: il Centro Studi Borgogna per la ripartenza del mondo della Cultura e dello Spettacolo

24 novembre 2020 15:30
Fonte: Adnkronos

#economia-e-finanza

(Milano 24 novembre 2020) - Milano, 24 Novembre 2020 - Nuovo appuntamento con la rubrica InterVenti del – martedì 1 dicembre ore 17.00 - dal titolo “Alziamo il sipario: il Centro Studi Borgogna per la ripartenza del mondo della Cultura e dello Spettacolo”. A moderare l’incontro sarà Fabrizio Ventimiglia, Avvocato Penalista e Presidente CSB. Presenti in qualità di Relatori: Angelo Argento (Presidente Cultura Italiae), Valeria Arzenton (Zed Entertainment), Daniele Bei (AD Ticketmaster Italia), Davide De Lungo (Professore di Diritto Pubblico presso l’Università San Raffaele di Roma), Ugo Girardi (Vice Presidente Notorious Pictures S.p.A.), Lorenza Mario (Attrice e Conduttrice televisiva), Umberto Palaia (Presidente Teatro Carcano), Michele Renzullo (Organizzatore Compagnia della Rancia) e Clara Tosi Pamphili (Vice Presidente Azienda Speciale Palaexpo). La pandemia di coronavirus che sta flagellando il mondo ha duramente colpito il settore della cultura, che in Italia rappresenta una parte fondamentale di PIL e si traduce in centinaia di migliaia di posti di lavoro e di piccole medie imprese che, a vario titolo, si occupano di arte, spettacoli, concerti. Quella cui si sta assistendo nel mondo dello spettacolo e della cultura è una fase di stallo che sta portando a grosse perdite in termini economici, oltre che a un immobilismo professionale che non si vedeva da anni. I dati forniti dalle associazioni di categoria riferite ai mesi pre-Covid confermano come il pubblico ritenga parte integrante della propria cultura e delle proprie capacità emozionali la partecipazione agli eventi di spettacolo e come, di conseguenza, l’attuale situazione sia preoccupante. La grande difficoltà di trasferire le attività legate al mondo della cultura in modalità online rende ancora più difficile la sopravvivenza di questo settore, costretto ad aspettare la fine della pandemia, cercando di restare a galla senza alcuna prospettiva concreta di ripresa. Il Governo ha previsto lo stanziamento di fondi per i lavoratori dell’arte e per le imprese di settore, ma essi risultano essere insufficienti rispetto al tracollo economico al quale stiamo assistendo. Il rischio concreto è che molti lavoratori, soprattutto i più giovani e precari, abbandonino – costretti dalla necessità – le proprie carriere lavorative e molte aziende, in particolare le più piccole, falliscano, creando un vuoto difficilmente colmabile nei prossimi anni a venire. “Mai come adesso è necessario tenere alta l’attenzione ed elaborare proposte concrete per superare la crisi di questo settore vitale per il Paese ed evitarne il collasso che avrebbe pesanti ricadute sotto un profilo economico, sociale ed umano”, spiega l’Avv. Fabrizio Ventimiglia, Presidente CSB. Grazie alla presenza di autorevoli ospiti, rappresentanti ed esperti dei diversi ambiti del mondo della cultura e dello spettacolo, ripercorreremo questi mesi tragici alla luce della crisi vissuta da artisti e organizzatori di eventi per provare ad uscirne insieme e più forti. Sarà possibile seguire la diretta sul Canale e pagina del Centro Studi Borgogna. Contatti:

 
 
 
ULTIME NOTIZIE
 
 
 
x

ATTENZIONE