Home Cronaca Pietro Agen: giorno 20 il nuovo Statuto della Camera di Commercio del...

Pietro Agen: giorno 20 il nuovo Statuto della Camera di Commercio del Sud Est

CONDIVIDI

Tutto come previsto per la nuova Camera di Commercio del Sud Est (Catania, Siracusa, Ragusa): il prossimo giorno 20 dovrà essere varato il nuovo Statuto camerale e quindi l’attività seguiranno le tappe già prefigurate. Questo uno degli elementi portanti di una programmazione ben definita scaturiti nel corso del puntuale incontro di Salvo Barbagallo con il presidente . Nella conversazione (che ha cadenza periodica e non saltuaria e che ha la finalità di seguire passo passo l’operatività della nuova Camera di Commercio) non sono mancate le riflessioni sul risultato della competizione elettorale che ha portato Nello Musumeci e la coalizione che lo ha sostenuto al Governo della Regione,  né le puntualizzazioni sullo sviluppo dell’aeroporto etneo nella prospettiva della privatizzazione.

Ecco come si esprime Pietro Agen sulla SAC: “La presidente Daniela Baglieri e l’amministratore delegato Nico Torrisi stanno lavorando in maniera efficace per migliorare le strutture dello scalo: lo fanno senza comunicati proiettati al futuro, renderanno conto alla collettività quando avranno completato ciò che stanno portando avanti. Niente promesse, ma fatti. Indubbiamente occorrono figure-chiave con grande esperienza tecnica per definire un controllo complessivo, cioè occorre un direttore che possa coprire in maniera adeguata il periodo di transizione che ci separa dalla privatizzazione della società di gestione. Privatizzazione che, è chiaro, non può avvenire da un giorno, ma ha bisogno dei tempi necessari. Questa necessaria figura di raccordo non è detto che non sia stata già individuata. Dopo, una volta avvenuta la privatizzazione, saranno i soci che, armonicamente, dovranno scegliere per il proseguo le figure che riterrano più idonee nei ruoli-chiave”.

A seguire l’intervista/conversazione di Salvo Barbagallo con Pietro Agen.

Riprese audio  video Domenico Anastasi.