CONDIVIDI

“Un approccio nuovo, strategico per affrontare un problema storico della città: l’urbanizzazione irregolare, illegittima o abusiva dei villaggi sorti negli ultimi decenni nell’area dell’Oasi del Simeto”.

Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha definito i contenuti della delibera d’indirizzo politico proposta dall’assessorato all’Urbanistica retto da Salvo Di Salvo e approvato dalla Giunta comunale.

“Abbiamo – ha detto Bianco – la massima attenzione nei confronti dell’Oasi del Simeto e riteniamo si debba agire attraverso tutela ambientale e riqualificazione, puntando su due fronti. Da una parte, d’intesa con la Procura, si dovrà procedere all’abbattimento degli edifici cosiddetti insanabili, e per questo è stato dato incarico agli uffici competenti di stilare un piano di demolizioni. Dall’altra parte metteremo a punto un piano di urbanizzazione, attraverso atti di Giunta e di Consiglio comunale, per quelle aree in cui la legge ha consentito una sanatoria”.

L’assessore Di Salvo ha aggiunto che, grazie alla delibera, “Si provvederà alla costituzione di un’unità operativa di intervento che stilerà un Piano di utilizzo della zona B di Preriserva per la tutela e la valorizzazione dell’Oasi, garantendone la fruibilità anche con finalità turistiche”.

A differenza della zona A, gestita da altri enti territoriali, la B è di competenza del Comune e in essa si trovano i villaggi, sorti in maniera disordinata e privi di opere di urbanizzazione, con molte case che hanno ottenuto sanatoria edilizia in base a diverse norme di riordino urbanistico.

“È stato calcolato – ha detto il Sindaco – che si tratta di circa seimila unità abitative, non più case di villeggiatura ma prime abitazioni per altrettante famiglie. Persone che, come gli altri cittadini, meritano di vivere in spazi urbanistici decorosi. Di Salvo ha ricordato come il programma riguardante l’Oasi del Simeto “Sia già inserito tra gli obiettivi dei dirigenti da raggiungere entro il dicembre del 2017” e ha sottolineato come sia stato avviato “un dialogo su questi temi sia con i rappresentanti dei residenti e sia con quelli delle associazioni ambientaliste”.

Il Sindaco ha chiesto all’assessore Di Salvo di promuovere entro breve una riunione con i colleghi di Ambiente, Attività produttive, Viabilità e Trasporti per cominciare subito a lavorare a questo Piano. Poi all’Oasi del Simeto sarà dedicata un’apposita riunione di Giunta.