Home Flash Neonatologia, venerdì la “Giornata del neonato prematuro”

Neonatologia, venerdì la “Giornata del neonato prematuro”

CONDIVIDI

L’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro aderisce alla “Giornata internazionale del neonato pretermine” di venerdì 17 novembre. L’obiettivo dell’iniziativa, celebrata a livello mondiale, è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi connessi alla nascita in epoca prematura e promuovere una cultura attenta al bambino e alla famiglia.

I nati pretermine, cioè prima della 37ma settimana di gestazione, sono in Italia 32 mila ogni anno (pari al 6,7% dei 474.000 nati) e affrontano notevoli problematiche legate all’anticipo della nascita, tanto più impegnative quanto prima sono venuti alla luce. La Neonatologia dell’ospedale Cannizzaro, attiva nell’ambito del Dipartimento materno-infantile dove opera la Ginecologia specializzata in gravidanze a rischio, accoglie ogni anno circa 500 neonati (fra i 1.400 nati), di cui oltre la metà prematuri.

Per celebrare la Giornata del neonato pretermine, la Neonatologia del Cannizzaro, con il coordinamento del direttore facente funzione dott. Pietro D’Amico, allargherà la possibilità di visite anche ai nonni, che potranno andare a trovare i nipotini ricoverati dalle 16.30 alle 18. Inoltre, in collaborazione con le altre UU.OO. cittadine, è stata promossa un’iniziativa di “color mapping”, per la quale la sera di venerdì saranno illuminati di viola il Palazzo di Città di Acireale e un monumento di Catania.

image_pdfimage_print