Home Cultura e Spettacolo Lungomare liberato: buona affluenza nonostante il cielo coperto

Lungomare liberato: buona affluenza nonostante il cielo coperto

CONDIVIDI

“Un’atmosfera serena e rilassata, con tante famiglie e soprattutto tanti ragazzi che non si sono risparmiati per dare un esempio a tanti cittadini pulendo la Scogliera”.

Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco che stamattina, durante la sua consueta passeggiata in bicicletta in occasione del Liberato, è andato a ringraziare i giovani dell’Associazione Atlas, i quali, per due domeniche consecutive sono stati impegnati nelle azioni di ripulitura e oggi, con il supporto del Popup Market, hanno anche intrattenuto i bambini giocando con loro e distribuendo palloncini colorati, per parlare di importanti tematiche ambientaliste come il riciclaggio dei rifiuti e del rispetto dell’habitat naturale.

“L’idea – ha detto Simone Grasso, parlando a nome dell’Associazione – è quella che tutti dobbiamo avere a cuore la nostra città per farla più pulita e bella”.

Il , rinviato la scorsa settimana a causa del maltempo, nonostante il cielo coperto per gran parte della giornata, ha fatto registrare una buona affluenza, valutata dalla Polizia municipale come superiore alle dodicimila presenze.

La grande isola pedonale è stata fruibile da pedoni e ciclisti – c’erano i gruppi di Total Roller e Ruote Libere e i cinofili con i loro amici cani – dalle 10 alle 19 consentendo a tutti coloro i quali hanno contribuito ad animare e rendere viva la manifestazione di passeggiare e pedalare senza smog e rumori del traffico e di apprezzare le numerose iniziative, a cominciare dai giochi di piazza Nettuno o le curiosità, come il panificio per animali.

Grande folla nell’area del Monumento ai caduti per assistere ai duelli medioevali proposti dalla Compagnia Ferro e fuoco.

“Siamo un gruppo di San Gregorio – ha spiegato Vincenzo Scuto – e abbiamo debuttato nel 1998 durante la festa Medioevale di Montalbano Elicona seguendo le orme dei rievocatori storici dell’Est europeo. Costruiamo gran parte del nostro equipaggiamento e teniamo corsi di scherma e tiro con l’arco storici, e, poiché si sono aggiunti a noi tanti artisti, riproduciamo scene di vita quotidiana medioevale; giochi, duelli, danze, musica. Facciamo tanta ricerca e ci divertiamo parecchio”.

Grande successo anche per l’appuntamento musicale proposto dall’Autobooks, la biblioteca ambulante del Comune: il fisarmonicista Luigi Luca e Giovanni Di Mare, baritono dalle grandi doti canore, hanno strappato sinceri applausi durante la loro esibizione.

Grande spazio, poi, come sempre, alla solidarietà con gli stand di Corri Catania e di Pantere Verdi e con i gruppi di Boy scout.