Home Cronaca Esplosione “freatica” sull’Etna, ci sono feriti

Esplosione “freatica” sull’Etna, ci sono feriti

CONDIVIDI

Sarebbero almeno dieci, gli escursionisti rimasti feriti nell’esplosione avvenuta in uno dei crateri dell’. Tra questi anche una troupe della Bbc. I feriti, sarebbero stati colpiti da materiale lavico. A causare l'”esplosione freatica”, sarebbe stato il contatto tra la lava incandescente della colata dell’ e la neve presente a quota 2.700 metri del vulcano.

Tra i feriti anche un vulcanologo dell’Ingv che “ha riportato solo lievi escoriazioni dovute alla caduta di pietre conseguente all’esplosione”. Contattato dall’ANSA ha detto che “Sull’Etna attualmente ci sono diversi nostri colleghi impegnati in osservazioni e visure. Queste purtroppo sono cose che possono anche succedere”. “Il fronte della colata lavica – spiega il ricercatore all’Ansa – si deve osservare da vicino soprattutto quando scende più in basso, per tenere informata la , che se lo ritiene opportuno, può fermare il flusso turistico. Adesso al colata ha raggiunto quota 2700 e poco più sotto, a quota 2500, c’è la funivia”.

Quello che sicuramente in molti ricorderanno, è l’intervento dei  soccorsi, avvenuto con celerità. Sul posto, agenti della polizia di Stato, della Guardia di Finanza, Corpo forestale e personale  del 118.

La giornalista Rebecca Morelle, corrispondente scientifica per la Bbc, nel suo profilo Twitter, ha scritto che “I vulcanologi dicono che è stato l’incidente più pericoloso in 30 anni di carriera”. “La troupe è ok. E’ stato davvero spaventoso”, ha commentato, aggiungendo che “è un’esperienza che non vorrò ripetere mai e poi mai”. “I soccorsi e le guide sono stati eccellenti”, ha concluso la giornalista, complimentandosi “per un 78enne che ha trovato subito la via di fuga”. Alcuni m membri del gruppo sono fuggiti, cercando di raggiungere una motoslitta.