CONDIVIDI
foto archivio

A Catania una delegazione di eurodeputati della Commissione libertà civili, giustizia e affari interni del Parlamento Europeo che è in Sicilia per fare il punto della situazione sulla gestione dei e dei richiedenti asilo da parte dell’Italia. Il primo appuntamento in calendario è col prefetto Silvana Riccio, il questore Giuseppe Gualtieri e il procuratore Carmelo Zuccaro.

Seguirà un incontro con le organizzazioni non governative Save the Children, Terre des Hommes e la Comunità di Sant’Egidio, a cui parteciperanno rappresentanti dell’Unhcr e del Comune di Catania. Domani la delegazione visiterà il porto commerciale di Augusta (Siracusa) e le aree riservate alle operazioni di sbarco dei migranti. Successivamente si trasferirà nell’hotspot di Pozzallo, dove si terrà un incontro col prefetto di Ragusa Maria Carmela Librizzi, il questore Giuseppe Gammino e il sindaco Luigi Ammatuna. Venerdì gli eurodeputati si incontreranno con esperti dell’agenzia Frontex, dell’Ufficio europeo per l’Asilo e della Commissione europea presso l’European Regional Task Force (Eurtf) di Catania.

La visita si chiuderà lo stesso 21 aprile con una conferenza stampa, alle 10.45, nella sala Giunta del Comune di Catania. La delegazione è presieduta dalla vice presidente della commissione Libertà Civili del parlamento europeo Barbara Kudrycka (Ppe, Polonia) e da Juan Fernando Lopez Aguilar (S&d, Spagna), e sarà composta dagli eurodeputati: Branislav Kripek (Ecr, Slovacchia), Jaromír Stetina (Ppe, Repubblica Ceca), Miltiadis Kyrkos(S&d, Grecia), Anna Maria Corazza Bildt (Ppe, Svezia), e Morten Helveg Petersen (Alde, Danimarca). Ad accompagnare la delegazione anche gli eurodeputati italiani Alessandra Mussolini (Ppe), Cécile Kashetu Kyenge (S&d), Barbara Spinelli (Gue/Ngl) e Salvatore Domenico Pogliese (Ppe).