Cronaca

Home Cronaca

25 aprile: Donazzan (Fi Veneto), a Macerata sceneggiata vergognosa

Venezia, 26 apr. (AdnKronos) - "Macerata era già tristemente nota per l'omicidio di Pamela Mastropietro e per il raid di Luca Traini, seguiti da manifestazioni e cortei contrapposti che hanno fatto precipitare in più occasioni la Città nell'odio e nella violenza. In questo quadro, la buffonata organizzata ad arte dalla teppaglia dei locali centri sociali, assume una gravità e una pericolosità inauditi", lo sottolinea l'Assessore veneto di Fi, Elena Donazzan sui fatti accaduti a Macerata. "Il 25 aprile dovrebbe essere momento di pacificazione nazionale, per porre fine ai doppiopesismi che hanno caratterizzato la storia della nostra Nazione degli ultimi decenni: violenti mascherati vittime hanno invece ben pensato di sfruttare questa ricorrenza per allestire un vergognoso siparietto, che va chiaramente a certificare la bassezza e la follia degli autori. Scriverò al Sindaco affinché si attivi prontamente per aiutare le forze dell'ordine ad identificare i responsabili e consegnarli alla giustizia: questa è chiara istigazione all'odio e alla violenza, non si può restare immobili di fronte a questa escalation. Serve un chiaro segnale da parte dello Stato e delle Amministrazioni Locali, e serve subito, prima sia troppo tardi!", avverte Donazzan. "Se questo è l'antifascismo comunque, sono ogni giorno più fiera di non essere antifascista!", conclude l'Assessore.

1 maggio: Ava, a Venezia hotel vicini al tutto esaurito

Venezia, 26 apr. (AdnKronos) - Ponte del 1 Maggio da quasi tutto esaurito per gli hotel della città storica. A confermarlo è l'Ava, Associazione Veneziana Albergatori, che ha calcolato come sia ormai quasi impossibile trovare una stanza nelle strutture ricettive della città per le notti di sabato e domenica e come la disponibilità sia ridotta a pochissimi posti letto per le notti di venerdì 27 e lunedì 30 aprile. "Ci avviciniamo verso l'ennesimo quasi tutto esaurito del quale siamo molto soddisfatti e per nulla sorpresi ? spiega il presidente di Ava, Vittorio Bonacini ? Siamo di fronte ad una fase che consideriamo ciclica in cui si alternano periodi come quello Pasquale nel quale non abbiamo toccato il top di presenze per più motivi a questo lungo ponte che vedrà i nostri operatori e i nostri hotel lavorare a pieno ritmo con gli ospiti in arrivo. Era ampiamente prevedibile che sarebbe successo ed è, comunque, per noi, una consuetudine visto che la staagione è, di fatto, iniziata a tutti gli effetti". Le percentuali di occupazione delle strutture ricettive veneziane saranno molto sopra il 90% per sabato e domenica notte, attorno all'85% per venerdì e lunedì. Gli indicatori di booking danno ancora qualche stanza da occupare ma nelle prossime ore è previsto che le disponibilità possano andare esaurite.

1 maggio: Ava, a Venezia hotel vicini al tutto esaurito (2)

(AdnKronos) - (Adnkronos) - Sarà un test, quello di questo ponte, anche per l'ordinanza emessa dal Comune di Venezia per limitare e gestire i flussi turistici e gli arrivi a Venezia. "È evidente che non possiamo non condividere la decisione del sindaco anche se, sotto il profilo pratico, in qualità di categoria maggiormente rappresentativa degli interessi legati al turismo, avremmo gradito esprimere la nostra opinione e dare il nostro apporto a riguardo - aggiunge Bonacini -. Detto questo ci auguriamo che non vengano penalizzati i nostri clienti, limitandone o rendendone problematico l'accesso in città e alle strutture. Visto che si tratta di una prima sperimentazione ci auguriamo, in futuro, di poter dare anche noi come Associazione che rappresenta uno dei principali attori del turismo, la nostra opinione e il nostro contributo. Assieme al Comune ci piace pensare di poter lavorare e collaborare per l'unico obiettivo e interesse condiviso che è il bene di Venezia". "Ci sono comunicazioni e decisioni molto importanti e di una certa delicatezza che sarebbe preferibile che andassero, se non altro, condivise prima con la nostra associazione che rappresenta quasi 400 hotel - conclude Claudio Scarpa, direttore di Ava - L'Associazione Veneziana Albergatori è sempre aperta al confronto e alla condivisione purchè sia costruttiva, a vantaggio della città e in grado di migliorare l'immagine di Venezia nel mondo".

Pfas: Zaia propone nomina di Nicola Dell’Acqua commissario

Venezia, 26 apr. (AdnKronos) - E' arrivata la nomina commissariale per l'emergenza PFAS in Veneto. E' di queste ore la lettera di Angelo Borrelli, Capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha inviato alla Regione ?lo schema di ordinanza?. Nel documento ?Primi interventi di protezione civile in conseguenza della contaminazione da sostanze perfluoro-alchiliche (PFAS) delle falde idriche nei territori delle province di Vicenza, Verona e Padova? si propone la nomina del Presidente della Regione del Veneto, come Commissario delegato a fronteggiare l'emergenza PFAS. Il Governatore ha ringraziato per l'indicazione e la fiducia ma, dato il carattere strettamente tecnico dell'incarico, ha chiesto al Capo della Protezione Civile nazionale che venga nominato Nicola Dell'Acqua, direttore dell'Agenzia regionale per l'Ambiente del Veneto a suo tempo nominato coordinatore regionale su questo delicato tema.

Pfas: Zaia propone nomina di Nicola Dell’Acqua commissario (2)

(AdnKronos) - (Adnkronos) - L'ordinanza richiama la delibera del Consiglio dei Ministri del 21 marzo che ha decretato lo stato di emergenza stanziando 56.800.000 euro per il rifacimento della rete idrica. Per l'incarico, che sarà svolto a titolo gratuito, il Commissario delegato potrà avvalersi della Direzione Protezione Civile e della polizia locale, nonché di altre direzioni, uffici e strutture della Regione del Veneto, dei gestori dei servizi idrici, dei consorzi di bonifica e delle altre strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile anche in qualità di soggetti attuatori senza ulteriori oneri per la finanza pubblica. Entro trenta giorni dalla pubblicazione dell'ordinanza il Commissario dovrà pubblicare il piano degli interventi emergenziali. ?Sarebbe l'uomo giusto al posto giusto ? ha detto il Governatore ? sia per il curriculum prestigioso, sia per le doti di problem solving che ha dimostrato in più occasioni, anche da quando l'abbiamo chiamato a occuparsi dell'inquinamento da Pfas. La mia indicazione conferma quanto avevo sostenuto fin dal primo momento?. Esperto di temi ambientali, Nicola Dell'Acqua, veronese, laureato in agraria, dal 2016 è direttore generale dell'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto. Nel 2017 è stato nominato dalla Regione del Veneto coordinatore Ambiente e Salute per i PFAS. Arriva dalla ?prima linea? della tutela delle risorse naturali: è stato infatti commissario straordinario dell'Emergenza depurazione in Campania, soggetto attuatore per le problematiche ambientali nell'isola di Lampedusa e direttore dell'Ufficio Previsione e mitigazione dei rischi naturali ed antropici della Protezione civile nazionale. Inoltre in Campania si è occupato dell'emergenza rifiuti per conto del Consiglio dei Ministri. Infine sempre sul tema delle risorse idriche ha ricoperto l'incarico di segretario generale dell'Autorità di Bacino del Fiume Adige.

Milano: trasporto pubblico, arrivano nuove linee e prolunga orario invernale

Milano, 26 apr. (AdnKronos) - Linee notturne, potenziamento del servizio nei quartieri di periferia e prolungamento dell'orario invernale. Queste le principali novità della programmazione del trasporto pubblico locale realizzata da Comune di Milano e Atm a seguito della proroga del contratto di servizio. Come Comune "siamo fortemente impegnati a migliorare il trasporto pubblico ? spiega l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli-. Rendere sempre più capillare e diretto nei quartieri il servizio e prolungarlo nelle ore notturne significa consentire ai cittadini di abbandonare l'uso quotidiano dell'auto, migliorare la qualità dell'aria ma anche dare un incentivo alle attività commerciali e imprenditoriali della città". Dal 2 maggio, quindi, sarà istituita una nuova linea bus circolare notturna, la N25/N26 che percorrendo tutta la cerchia dei Bastioni tutte le notti collegherà anche Centrale Fs M2/M3 a Cadorna Fn M1/M2 e favorirà l'interscambio con le stazioni metropolitane e ferroviarie. Potenziamenti di percorsi e modifiche per semplificare i collegamenti nei quartieri e con le linee della metropolitana avverranno in tre fasi, a partire dal 14 maggio. E infine il servizio di Atm in metropolitana prolungherà l'orario invernale di due settimane: l'orario estivo entrerà in vigore a partire dal 21 luglio, non più dall'8 come era avvenuto lo scorso anno, mentre il servizio invernale di superficie verrà prolungato di una settimana: le fermate di bus, tram e filobus cambieranno i propri tabellari a partire dal 7 luglio e non più dal 30 giugno.

Rifiuti: Palermo, sistemato guasto Tmb a Bellolampo

Palermo, 26 apr. (AdnKronos) - Verso la normalizzazione la situazione nella discarica di Bellolampo a Palermo, dopo il guasto del Tmb. La ditta incaricata della fornitura dei pezzi di ricambio ha riferito all'azienda Rap "della imminente consegna, oggi stesso, degli strumenti necessari per ultimare la riparazione del rotore dentato e dell'apri-sacco della seconda linea dell'impianto di Trattamento Meccanico Biologico ( TMB) rendendo per i primi giorni di maggio l'impianto pienamente funzionante e operativo". A darne comunicazione il presidente del collegio sindacale SergioVizzini. "In atto con la linea 1 funzionante, la giacenza pregressa di circa 4000 tonnellate di rifiuti presente all'interno dell'impianto è scesa notevolmente. Stamattina si attesta soltanto a circa 890 tonnellate di rimasto - dice Rap - Con una potenzialità di ricezione sempre più alta (1000 - 1100 t) l'azienda è riuscita a intervenire più velocemente sui recuperi degli itinerari da cassonetto rimasti non serviti per diversi giorni. Resta comunque qualche criticità spot ma in corso di recupero in qualche via del centro storico e di Boccadifalco". "Sui dettagli del guasto che ha arrecato una situazione emergenziale in città è stata richiesta al responsabile Tecnico dell'impianto TMB Marcello Vultaggio, una relazione dettagliata sulle attività poste in essere per il ripristino delle funzionalità del TMB", spiega la Rap.

Governo: Arancio (Pd), non si chiuda la porta

Palermo, 26 apr. (AdnKronos) - ?Nel Partito Democratico si sta aprendo, a tutti i livelli, un dibattito sull'atteggiamento da tenere di fronte all'ipotesi di un governo con il Movimento 5 Stelle. Personalmente ritengo che non si debba chiudere la porta: se, come sembra, il dialogo fra 5 Stelle e Lega è definitivamente chiuso, il PD può e deve quantomeno verificare se esistono le possibilità per un percorso comune basato su precisi punti di programma per fare uscire l'Italia da questa situazione di stallo?. Lo dice Giuseppe Arancio, parlamentare regionale del Partito Democratico all'Ars. ?Attendiamo gli sviluppi degli incontri di questi giorni e le decisioni della direzione nazionale ? aggiunge Arancio - in ogni caso il PD dimostra ancora una volta di essere un partito vivo che, a Roma come nelle periferie del Paese, si confronta sulle scelte da compiere?.

Sicilia: Musumeci presenta all’Ars neo assessore Tusa

Palermo, 26 apr. (Adnkronos) - Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ha presentato, in apertura della seduta di Sala d'Ercole sulla finanziaria, il neo assessore ai Beni culturali Sebastiano Tusa. "A nome di questo governo - ha detto - esprimo al neo assessore l'augurio di buon lavoro e il benvenuto in questa compagnie che vuole fare dei beni culturali una delle priorità di questo governo".  

Prevenzione e sport, a Napoli prima tappa di ‘Tennis & Friends 2018’

Roma, 26 apr. (AdnKronos Salute) - Dopo il successo della settima edizione al Foro Italico di Roma, con oltre 40 mila presenze e quasi 14 mila check-up gratuiti realizzati nello scorso ottobre, 'Tennis & Friends' inizia nel 2018 il suo primo tour nazionale, sbarcando il 5 e 6 maggio al Tennis Club Napoli. Per tutti i cittadini che parteciperanno alla 'due giorni' che unisce salute, solidarietà, sport e spettacolo verrà messo a disposizione un 'Villaggio della salute' a ingresso libero dove poter effettuare check-up gratuiti. Il villaggio sarà coordinato dai professionisti delle eccellenze sanitarie di Napoli e della Campania, come l'Azienda ospedaliera Santobono Pausilipon, Università della Campania 'Luigi Vanvitelli', l'Azienda ospedaliera universitaria Federico II, l'Istituto nazionale tumori - Irccs 'Fondazione G. Pascale', Gvm Casa di cura Monte Vergine e la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli - Irccs di Roma, ospedale capitolino partner storico di della manifestazione. Nel 'Villaggio' - spiegano gli organizzatori - personaggi noti del mondo dello sport, della cultura, dello spettacolo e dell'imprenditoria intratterranno il pubblico esibendosi in incontri di tennis, accompagnati della voce della madrina, Veronica Maya. L'obiettivo è la diffusione della cultura della prevenzione, per salvaguardare la salute del cittadino e ridurre così i costi del Servizio sanitario nazionale. "Vogliamo partire da Napoli per mettere in campo tutte le nostre professionalità e offrire screening gratuiti a tutta la popolazione - spiega Giorgio Meneschincheri, ideatore dell'iniziativa, specialista in Medicina preventiva e direttore medico della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli - La scelta di Napoli nasce dalla constatazione che nelle ultime edizioni di 'Tennis & Friends' abbiamo registrato una grande affluenza di persone dal Sud Italia e in particolar modo dal capoluogo partenopeo: i napoletani hanno mostrato un grande interesse alla prevenzione e all'attività della nostra manifestazione". "A Napoli ci sono le strutture e i professionisti per fare prevenzione - sostiene Meneschincheri - occorre sensibilizzare le persone e aiutarle a vincere quella resistenza che è in ognuno di noi a fare controlli periodici. Del resto, il Rapporto Osservasalute 2017 appena pubblicato conferma con i numeri che in Italia muoiono meno persone per tumori e malattie croniche laddove funziona la prevenzione, ma i dati però evidenziano un divario tra Nord e Sud e mostrano che a Napoli e Caserta, ad esempio, l'aspettativa di vita è di 2 anni inferiore rispetto alla media nazionale, addirittura 4 rispetto a quelle dei cittadini di Firenze e Rimini". Nel 'Villaggio della salute' i visitatori potranno effettuare check-up gratuiti in numerose specialistiche: nell''Area salute donna' del ministero della Salute si farà prevenzione dei tumori femminili ginecologici e al seno con esami diagnostici e ci saranno inoltre delle aree informative su vaccinazioni e salute materna, alimentazione e fasi di vita della donna, disturbi alimentari e dipendenze; nell''Area salute bimbo' si effettueranno visite e consulenze pediatriche; nell''Area longevità' check-up e visite specialistiche per l'analisi della longevità; visite per l'ipertensione e prevenzione delle malattie cardiovascolari verranno effettuate presso l''Area cuore'; nell''Area tiroide' si potranno fare ecografie tiroidee, mentre l''Area tumori della pelle' sarà dedicata alla prevenzione del melanoma. Oltre alle équipe sanitarie napoletane e campane, all'interno delle aree sarà presente anche il supporto del personale medico dell'Aeronautica Militare e della Polizia di Stato. Quest'ultima gestirà anche con un punto informativo del progetto 'Questo non è amore', la campagna contro la violenza sulle donne. Verranno allestite anche aree sanitarie presidiate dalla Croce Rossa italiana, dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) e dalla Susan G. Komen Italia. Il Villaggio sarà arricchito anche da aree di intrattenimento per grandi e bambini in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Napoli e la Polizia Scientifica. 'Tennis&Friends 2018' si concluderà a Milano in autunno, passando per gli Internazionali Bnl d'Italia a Roma il 19 maggio e per l'ottava edizione del 13 e 14 ottobre al Foro Italico, alla quale si aggiunge l'inedito evento speciale interamente dedicato alle scuole il 12 ottobre.

La Dia sequestra beni per un valore di 300 mila euro

Gli investigatori della DIA di Catania, su delega della Procura della Repubblica diretta dal dott. Carmelo Zuccaro, hanno eseguito un decreto di sequestro, emesso...