Home Cultura e Spettacolo Catania Wondertime, dal 9 settembre al 9 ottobre

Catania Wondertime, dal 9 settembre al 9 ottobre

CONDIVIDI

Un intero mese di mostre, spettacoli e performance di arte varia nelle location più suggestive della Città, con un centinaio di artisti impegnati e grazie ai quali Catania diventa straordinario scenario di arte e cultura, luogo ideale per valorizzare arti visive e sceniche. Catania , in programma dal 9 settembre al 9 ottobre 2017, è il progetto ideato da Rossella Pezzino de Geronimo con lo scopo di dare l’opportunità di scoprire con occhi nuovi le potenzialità architettoniche e paesaggistiche di luoghi del centro storico non a tutti noti, e per incentivare il turismo e il commercio. Il Comitato Promotore ed il programma degli eventi.

Catania diventa straordinario scenario di arte e cultura, luogo ideale per valorizzare arti visive e sceniche. Wondertime Catania, in programma dal 9 settembre al 9 ottobre 2017, è il progetto ideato da Rossella Pezzino de Geronimo con lo scopo di dare l’opportunità di scoprire con occhi nuovi le potenzialità architettoniche e paesaggistiche di luoghi del centro storico non a tutti noti, e per incentivare il turismo e il commercio. Il programma prevede mostre, concerti, workshop, aperitivi d’artista, performance di danza e spettacoli teatrali a cura di importanti compagnie siciliane in vari luoghi della città. Sarà allestita la prima mostra d’arte contemporanea “diffusa” in Sicilia con opere di scultura, pittura e fotografia di artisti di fama nazionale e internazionale con il contributo del FAI (Fondo Ambiente Italiano), della Soprintendenza ai Beni Culturali di Catania, del Polo Museale di Catania e il patrocinio dell’Università degli Studi di Catania, con il sostegno del Magnifico Rettore Francesco Basile, della Sovrintendente ai Beni Culturali Mirella Patanè, del direttore del Polo Museale Maria Costanza Lentini e del presidente dell’Istituto Ardizzone Gioeni Giampiero Panvini. La mostra sarà estesa in vari spazi e luoghi lungo le vie del centro storico del capoluogo etneo, all’interno di alcuni suoi palazzi storici, nei “templi” dell’arte quali musei e gallerie, ma anche all’interno di ristoranti, negozi di design e moda.

“Si potrà vedere con occhi nuovi la città ripercorrendo le sue mura barocche, scoprire terrazze mai viste dalle quali contemplare superbi paesaggi e spazi aperti, spazi fisici intesi come luoghi d’eccellenza da abitare, da vivere, (case, negozi, ristoranti) ma anche come luoghi mentali, dove i confini tradizionali di tempo e misura lasciano il campo alla dimensione immaginifica” spiega Rossella Pezzino de Geronimo.

All’interno dell’evento Wondertime Catania, realizzato con la collaborazione dell’Associazione culturale Dietro le quinte, trova spazio la sezione RigenerArt, che ha l’obiettivo di sensibilizzare la collettività sui temi della tutela dell’ambiente attraverso l’organizzazione di workshop e incontri ad hoc e l’esposizione di opere realizzate con materiali di riciclo. Si vuole così promuovere il tema della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare, ossia il sistema economico ideato per rigenerarsi autonomamente. Con il termine circolare si intende dunque il flusso che prevede l’estrazione, la produzione, l’uso e poi il riuso e il riciclo dei materiali. “Associare questo concetto al fenomeno artistico – aggiunge l’ideatrice di Catania Wondertime – significa dargli un alto valore fornendo un esempio concreto di fattibilità”.

L’evento è organizzato da un Comitato promotore creato ad hoc, formato da Lella Agnello (referente Curia Catania), Daniela Arionte (Associazione culturale Dietro le quinte), Salvino e Antonio Benanti (Cantine Benanti), Livio D’Emilio (Illuminotecnica), Pierluigi Di Rosa (Sud Press), Rossella Mammana (Docente Accademia Belle Arti Catania), Antonella Mandalà (Presidente FAI Catania), Salvo Puleo (Architetto), Paolo Signorelli (Presidente ANEC-Associazione nazionale esercenti cinema), Sveva Manfredi Zavaglia (curatrice d’arte), Raffaele Zappalà Asmundo (Governatore dell’Arciconfraternita dei Bianchi).