CONDIVIDI

Adottata una nuova metodica per la cura delle degli arti inferiori, all’UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale “Gravina” di Caltagirone. Si tratta dell’ablazione laser delle effettuata con le fibre dual ring 1470. Con questa innovativa tecnica, si inserisce un catetere sottile dentro la vena patologica e sotto controllo e guida ecografica, in anestesia locale, si trattano le vene varicose, evitando in questo modo tagli chirurgici e danni.
La metodica è efficacemente risolutiva: il 98% di chiusura a 5 anni.

I vantaggi per i pazienti sono numerosi: nessun dolore, immediato recupero, nessuna cicatrice. L’intervento viene eseguito in ambulatorio chirurgico (responsabile dr. Luigi Failla).
Subito dopo il trattamento il paziente viene dimesso e ritorna a casa.