Palermo: La Vardera, dietro movimenti civici vecchi lupi politica

Palermo: La Vardera, dietro movimenti civici vecchi lupi politica

Palermo, 17 feb. (AdnKronos) - "Credo che bisogna avere il coraggio di dare ai palermitani una scelta veramente civica che viene dal basso, una novità vera fuori da ogni schema. La nostra città è stanca delle solite minestre 'arricuariate' (riscaldate, ndr). È stanca di quei movimenti che si definiscono civici, ma che dietro nascondo vecchi lupi della politica, con personaggi noti". A dirlo è il candidato sindaco di Palermo, Ismaele La Vardera, che giovedì prossimo alle 11 presso l'hotel Wagner, presenterà il suo programma elettorale. Dall'ex Iena arriva un netto 'no' ai Comitati civici, il movimento che per primo aveva rivolto un appello al giovane giornalista a candidarsi nella corsa a sindaco di Palermo. "Rifiuterò il sostegno dei Comitati civici all'interno della mia coalizione dopo aver scoperto che al loro interno di civico c'è poco" dice il candidato sindaco outsider. "In questa campagna elettorale stiamo assistendo a delle scelte che definire incoerenti sarebbe poco - aggiunge -, gente che diceva che non sarebbe mai andata insieme e che adesso divide la 'merenda' come buoni vecchi amici. I palermitani sono intelligenti e sapranno valutare anche questo". "Io devo avere la forza di spostare l'asticella di questa campagna dalle logiche di fazioni a quella dei contenuti, delle proposte" conclude, lanciando l'appuntamento per giovedì prossimo. In quella occasione "presenteremo alla città le nostre idee per cambiare Palermo. Io andrò avanti difendendo le mie idee, i miei ideali e la mia storia personale, con una sola piccola e insignificante fionda in mano, finché avrò respiro".