Magento 2 day, fashion e servizi trascinano ecommerce

Magento 2 day, fashion e servizi trascinano ecommerce

Roma, 17 feb. (Labitalia) - Lo sviluppo del commercio elettronico made in Italy registra un forte trend positivo a livello nazionale e internazionale, soprattutto nel mercato b2b, nonostante sia ancora il b2c a trainare la crescita, in primis gli e-commerce operanti nel fashion e nei servizi. Lo sfruttamento dell'iperconnessione offerta dalla rete rappresenta un'opportunità di espansione che le aziende in Italia ancora non colgono, soprattutto le realtà small business, che caratterizzano il tessuto imprenditoriale del nostro Paese. Nonostante una crescita importante, il mercato italiano ha ancora un grande potenziale inespresso che può essere raggiunto con soluzioni innovative in grado di semplificare l'e-commerce e renderlo una pratica sempre più diffusa. Questo è quanto emerso in occasione del Magento 2 day-discover the digital future for b2b and b2c e-commerce solutions, organizzato da Tecnolife-The Innovation Factory in partnership con la casa madre Magento. Ad aprire l'incontro è stato Daniele Vietri, e-commerce strategist di Merlin Wizard, che ha fornito una panoramica dello scenario italiano. Accanto all'incremento del volume d'affari b2c pari al 17% con oltre il 25% di acquirenti in più, il comparto b2b ha conseguito nell'ultimo anno una crescita del 46% pur essendo rappresentativo di circa il 30% dei siti e-commerce italiani. Kahtleen Claes, Vincent Branch e Henryk Fiedler del management area Emea di Magento, hanno presentato la nuova piattaforma Magento 2 per il b2c e il b2b fino all'analisi e implementazione di strategie omnichannel portando le case history di grandi brand come Nestlè e quello realizzato per l'aeroporto di Francoforte, che ha rapito la platea. Per rispondere alle necessità di una piattaforma più fruibile, Magento ha, infatti, realizzato la nuova release Magento 2 caratterizzata da una maggiore flessibilità, scalabilità e performance per il merchant e un più facile utilizzo per l'utente finale. Giovanni Bocchieri, ceo di Merlin Wizard, ha poi portato l'attenzione sulla lead generation che consente di ottenere un database di clienti potenziali per lo store, interessati ai prodotti o servizi offerti da un'azienda. Alessio Pesenti ha affrontato il tema dell'inbound marketing con la piattaforma Hubspot, spiegando come intercettare i buyer persona con contenuti di valore personalizzati sulle esigenze mirate, per poi nutrirli nel tempo con contenuti successivi e mantenere così una comunicazione continuativa, per convertire gli utenti in clienti e fidelizzarli. Federico Fanello e Roberto Grassi di Baintree, società del gruppo Paypal, hanno spiegato come aumentare il tasso di conversione e migliorare la customer experience grazie al sistema di e-payment toccando i principali aspetti del processo d'acquisto fra cui tokenization, strumenti anti-frode, multi currencies e strategie mobili. Sono state poi spiegate le principali challenge e peculiarità nel gestire e tradurre 'in digitale' gli asset tipici del settore del food e gdo. Nel 'supermercato del futuro', anche la spesa alimentare passa per l'omnicanalità, dal punto vendita tradizionale al supermercato digitale progettato e sviluppato da Tecnolife su Magento 2.1 Enterprise. La piattaforma, il cui lancio pubblicitario ufficiale avverrà a fine febbraio, consente ai consumatori di acquistare prodotti alimentari, compresi quelli freschi, e scegliere il giorno e l'ora di consegna.